Coelum Astronomia 219 - 2018 - Page 77

www.coelum.com

77

Aurore Eccezionali

Un’occasione che può essere considerata storica è quella collegata al cosiddetto Evento di Carrington (che prende il nome dall'astronomo inglese Richard Christopher Carrington, vedi box di approfondimento a pagina 78) del 1859. Tra i giorni 1 e 2 settembre di quell’anno, una potente tempesta geomagnetica interessò la magnetosfera terrestre, causando una tra le più potenti aurore mai osservate sul nostro pianeta, con avvistamenti che si estesero fino alle isole Hawaii, oppure nazioni come Cuba o la Colombia! Per comprendere l’eccezionalità di tale evento basta dire che normalmente, un caso classificato come “estremo” porterebbe le aurore ad essere visibili dalle Alpi italiane, qui invece parliamo di zone tropicali, a poca distanza dell’equatore. Inoltre, recenti scoperte in Giappone, mostrano la possibilità che sia avvenuto un evento di ancor maggiore intensità nel 1770, dove l’aurora polare venne osservata nell’antica capitale Kyoto.

Si tratta tuttavia di eventi straordinari, con una cadenza di avvenimento che può superare i 100 anni l’uno dall’altro, in effetti un evento simile a quello di Carrington si sarebbe potuto avere nel 2012, ma il flusso della tempesta solare non colpì il nostro pianeta.

Tuttavia, non occorrono queste occasioni particolari per poter ammirare una favolosa aurora polare. Le fotografie che vedete in queste pagine sono state scattate dall’autore durante il 2016, in due occasioni differenti: la prima, panoramica (nelle due pagine successive), risale al marzo di quell’anno, al secondo giorno di attività intensa per il Nord della Scozia. L’aurora fu talmente potente da risultare facilmente visibile anche con la luce del Primo Quarto di Luna nel cielo, e di esplodere in una miriade di colori, pinnacoli e

Sopra. Aurora Polare su Cortina

In quasi tutto l’emisfero Nord il 20 novembre 2003 si è assistito ad una delle più spettacolari aurore boreali degli ultimi anni. A Cortina il fenomeno si è rivelato particolarmente intenso e suggestivo, come testimonia questa straordinaria fotografia di Diego Gaspari "Bandion" (Cortina).

Le app per controllare le previsioni di arrivo di un'aurora boreale sono innumerevoli, sia per sistemi android che per sistemi ios... qui vedete solo i primi (di molte decine) risultati in una ricerca nel Google Store.