Coelum Astronomia 219 - 2018 - Page 68

Coelum Astronomia

68

simbiotiche, novae e pochi altri oggetti per ottenere fotometria abbondante e della massima qualità. Questi dati sono poi diventati, assieme a un lavoro costante di spettroscopia professionale e di alcuni Osservatori amatoriali, l’ossatura su cui sono stati realizzati e pubblicati un gran numero di articoli su importanti riviste internazionali (Vedi Riquadro nella pagina successiva).

Ma il gruppo ANS non usa anche un proprio software per la riduzione dei dati? È consigliabile solo questo o si possono usare anche altri software?

Sì, il gruppo utilizza un solo software: ANS Photometry, creato dal Dr. Andrea Frigo. È totalmente centrato sulla trasformazione dal sistema locale al sistema internazionale, ed è stato realizzato per permettere un controllo di ogni passaggio e di ogni tipo di errore.

Questo non vuol dire che non esistano altri software in grado di fare fotometria con più filtri ma, normalmente, la misura viene fatta filtro per filtro e non per colore.

Può chiarire meglio questo concetto?

Tipicamente un software calcola la magnitudine di una o più stelle del campo di magnitudine nota, ad esempio in banda V, e poi le paragona alla variabile da misurare ricavando la magnitudine con il filtro V. Poi può rifare la cosa con un altro filtro, ad esempio il B.

Ans Photometry invece ricava la magnitudine “strumentale” per i due filtri e costruisce un “equazione di colore” (che vale solo per quella particolare misura) dalla quale estrae poi magnitudine e colore della variabile. Con questo metodo e tempi di posa opportuni si possono raggiungere precisioni vere di pochi millesimi di magnitudine e paragonare osservazioni fatte in condizioni molto diverse.

Quindi ANS utilizza soltanto il proprio software? O, detto in altro modo, per collaborare in ANS bisogna necessariamente utilizzare ANS Photometry?

Esattamente, questa è una necessità. Quando si

Sopra. Un'altra immagine del campo del Delfino dove è esplosa la Nova Delphini 2013. La stella progenitrice è l'astro blu indicato dalla freccia, posizionata alle coordinate AR 20 23 30,72, Decl. +20 46 03,4. A destra, una bella ripresa dello stesso campo realizzata il 16 agosto 2013 alle 3:13, quando la nova raggiunse il picco di luminosità (+4,3). Cortesia di Efrain Morales Rivera (Portorico).