Coelum Astronomia 219 - 2018 - Page 164

17

20

164

Coelum Astronomia

18 maggio 2017

02:00 - Saturno (h = 24°; m = +0,1) passa 20’ a sud di 58 Ophiuchi (SAO 185660; m = +4,9).

20 aprile 1786 - Anniversario

Muore giovanissimo (per una polmonite contratta durante le osservazioni notturne) l’astronomo dilettante inglese John Goodricke (1764-86).

Scoprìtore della variabilità di alcune stelle (fra cui quella di Delta Cephei, il prototipo di una delle più celebri e studiate classi di stelle variabili), nel 1782 propose, fra l'incredulità degli astronomi del tempo (incluso W. Herschel) l'ipotesi che le variazioni periodiche di luminosità della stella Algol (beta Persei) fossero dovute ad eclissi reciproche di due stelle, una luminosa e l'altra quasi oscura, che orbitavano attorno a un comune centro di massa.

A sinistra. Nell’animazione, realizzata con 55 immagini del CHARA interferometer in the near-infrared H-band), è visibile la componente più debole Algol B orbitare attorno Algol A in un periodo di 2,87 giorni (2 giorni, 20 ore e 49 minuti). La separazione delle due stelle è di solo 0,062 Unità astronomiche. Cortesia F. Baron, A. Arbor, CHARA CC BY-SA 3.0.

17 febbraio 2018

16:10 - Mercurio in congiunzione eliaca superiore (el. = 2°; dist. Terra = 1,383 UA).

20 aprile 1928 - Anniversario

Nasce l’astronomo e matematico inglese Gerald S. Hawkins (1928-2003), morto prematuramente d’infarto il 26 maggio 2003. Docente presso l’Università di Boston e astronomo di fama internazionale, è principalmente noto per i suoi studi nel campo dell’archeoastronomia, che rivoluzionò negli anni ‘60 introducendo per primo l’analisi quantitativa – avvalendosi di computer – delle correlazioni astronomiche di antichi monumenti megalitici quali Stonehenge (vedi anche “La teoria dei gradini mentali” su Coelum . 181 - Maggio 2014) .

18

19 dicembre 2017

00:44 - La Luna all’apogeo: massima distanza dalla Terra (412 526 km; diam. = 29'57").

12:56 - La Luna alla massima declinazione sud (-20° 53”).

18:28 - L'asteroide (980) Anacostia in opposizione in Auriga (m = +11,4; dist. Terra = 1,656 UA; el. = 172°).

22:06 - L'asteroide (191) Kolga (m = +13,4) occulta la stella 2UCAC 34449889 (m = +12,5). Si prevede una caduta di luminosità di 1,3 magnitudini per una durata di 9,6 secondi. La linea teorica attraversa il Nord Italia (http://www.asteroidoccultation.com).

18 febbraio 2018

18:45 - La Luna (h = 18°; fase = 8%) occulta (immersione lembo oscuro) la stella SAO 128661 (m = +6,6) con AP = 65°. L’occultazione termina alle 19:48 (h = 6°; AP = 248°).

20 dicembre 2017

00:50 - Venere al nodo discendente.

01:00 - Venere (m = -3,9) passa 41’ da 51 Ophiuchi (SAO 185470; m = +4,8). La congiunzione è osservabile tramite internet collegandosi al sito del coronografo LASCO C3.

06:10 - Marte (h = 26°; m = +1,6) passa 37’ a nord di Kkhambaliya (lambda Virginis; m = +4,5).

10:34 - Librazione lunare minima.

12h - Saturno (m = +0,4) in transito nel campo del coronografo LASCO C2 fino al 23 dicembre.

13:40 - L'asteroide (31) Euphrosyne in opposizione nella Giraffa (m = +10,5; dist. Terra = 1,601 UA; el. = 143°).

Osserva i fenomeni del mese e carica le tue foto!

Pubblica in PhotoCoelum i risultati delle tue osservazioni! Le immagini più belle saranno pubblicate sulla rivista!

1. Esegui il Log-In o Registrati su www.coelum.com

2. Accedi alla sezione PhotoCoelum

3. Carica le tue immagini con i dettagli della ripresa.

Le immagini più belle saranno inserite nella gallery del prossimo numero!

19 febbraio 2018

01:33 - La cometa C/2015 O1 Pan-STARRS al perielio: minima distanza dal Sole (3,730 UA; dist. Terra = 3,562 UA; m = +14,4 (?); el. = 92°; Ercole).

18:40 - La Luna (h = 29°; fase = 15%) occulta (immersione lembo oscuro) la stella 26 Ceti (SAO 109643; m = +6,1) con AP = 76°. L’occultazione termina alle 19:47 (h = 18°; AP = 237°).

19

20 febbraio 2018

02:00 - Massima librazione lunare ovest (9,2°; AP = 315°).

NORD, EST, SUD, OVEST. I tanti volti di A1758.

Simile a uno sciame di lucciole tremolanti, questo bellissimo ammasso di galassie risplende intensamente nel cosmo oscuro, accompagnato dalla miriade di luci brillanti delle stelle e delle vorticose galassie a spirale in primo piano. Si tratta di A1758N, regione nord e sottoammasso di Abell 1758, un ammasso massiccio contenente centinaia di galassie diviso in due parti, la cui regione sud è nota come A1758S.

A1758N si trova a 3,2 miliardi di anni luce da noi e, sebbene possa apparire tranquillo in questa nuova immagine del telescopio spaziale Hubble, è ulteriormente diviso in due strutture, East (A1758NE) e West (A1758NW), risultato di cluster ancora più piccoli in un turbolento processo di scontri e fusione.

Crediti: ESA/Hubble, NASA