Coelum Astronomia 219 - 2018 - Page 110

110

Coelum Astronomia

La Luna illumina la notte

su Coelum Astronomia 217 a pagina 134.

Leggi anche:

Sopra. Una simulazione di un iridium flare. Crediti: icycomputer/WikiMedia Commons.

Sopra. Un Satellite Iridium. Si notano le tre antenne (MMA) argentate, responsabili dei riflessi all’origine dei flare, in italiano brillamento. Crediti: Flickr user ideonexus.

artificiale che attraversa il nostro cielo), che però nel giro di pochi secondi aumenta la sua luminosità fino a raggiungere magnitudini negative, dopodiché, altrettanto rapidamente, si affievolisce e torna alla luminosità iniziale: questo è appunto un Iridium Flare.

Se ci troviamo proprio al centro della linea di transito del raggio riflesso dal Sole, la magnitudine del satellite può arrivare fino a un valore di circa –8 e, dato che la direzione delle antenne deve essere mantenuta costante per consentire il funzionamento del sistema di comunicazione, è possibile calcolarne la traiettoria a terra.

A sinistra. Un Satellite Iridium. Si notano le tre antenne (MMA) argentate, responsabili dei riflessi all’origine dei flare, in italiano brillamento. Crediti: Flickr user ideonexus.