Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 87

www.coelum.com

87

In alto. Una rappresentazione artistica della sonda OSIRIS-REx nel momento in cui lo strumento TAGSAM (Touch-And-Go Sample Acquisition Mechanism ) preleva un campione dell'asteroide 101955 Bennu.

Crediti: NASA/JPL.

Sotto. La sonda giapponese Hayabusa 2 in orbita attorno all'ateroide 162173 Ryugu.

Crediti: Akihiro Ikeshita/JAXA.

quello di misurare l'effetto Yarkovsky sull'asteroide, ossia il fenomeno per cui può insorgere una forza in grado di alterare l'orbita dell'oggetto, dovuta ad una emissione termica asimmetrica. Ricordiamo infatti che 101955 Bennu è catalogato come un NEO (Near Earth Object) la cui orbita potrebbe portarlo in collisione con la Terra. Benché la probabilità sia molto bassa (gli studiosi continuano a monitorare i suoi spostamenti), è desiderio degli scienziati di