Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 78

Coelum Astronomia

78

31 luglio - NASA Parker Solar Probe

Sopra. Una rappresentazione artistica della Parker Solar Probe mentre si avvicina al Sole. Con la sua partenza nel luglio 2018, durante i suoi quasi sette anni di missione, la sonda fornirà informazioni di fondamentale importanza sulla fisica solare e permetterà agli scienziati di capire meglio la dinamica dei fenomeni legati allo space-weather, con importanti ricadute sulla sicurezza della vita sulla Terra in relazione alle tempeste solari. Crediti: Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory.

Il 31 luglio sarà la volta della partenza di una nuova missione di eliofisica, volta cioé allo studio della nostra stella, il Sole. La missione, sviluppata dalla NASA, si chiama Parker Solar Probe e sarà senza alcun dubbio una missione storica, che segnerà importanti primati. Per la prima volta infatti una sonda terrestre volerà all'interno della corona solare! Questa importante missione avrà lo scopo di studiare il Sole, la sua corona e il vento solare, consentendo agli scienziati solari non solo di comprendere meglio la nostra stella e la sua fisica, ma anche di capire e predire le pericolose eruzioni solari che possono minacciare il nostro pianeta.

I concetti alla base di questa missione sono stati sviluppati nell'arco di 50 anni e nel corso del tempo sono stati lanciati altri satelliti per lo

studio del Sole, come SOHO e Ulysses, ma la

Parker Solar Probe rimane la

missione più audace ed estrema.

Inizialmente era

previsto che la sonda partisse nel 2007 ma a causa di numerosi ritardi il lancio è stato alla fine pianificato con oltre 10 anni di attesa: la partenza avverrà da Cape Canaveral (Florida, USA) a bordo di un razzo vettore Delta IV Heavy.

Una volta partita, la Parker Solar Probe avrà davanti a sé un lungo viaggio di diversi anni prima dello storico volo attraverso la corona solare: sfrutterà ben sette flyby con Venere, nell'arco di