Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 76

Coelum Astronomia

76

Non Oltre Giugno - NASA TESS

Sopra. Una rappresentazione artistica del telescopio spaziale TESS della NASA, che si impegnerà nella ricerca di nuovi pianeti extrasolari. Crediti: NASA/JPL.

Entro il mese di giugno vedremo la partenza di un nuovo telescopio spaziale per l'indagine sui pianeti extrasolari. Ogni mese pubblichiamo nuove notizie sulle incredibili scoperte relative ai remoti pianeti che orbitano attorno alle stelle che ci circondano: alcuni sono giganti gassosi altri presentano caratteristiche uniche ed esotiche... La ricerca è ovviamente incentrata sull'individuazione di pianeti simili alla Terra che, perché no, possano anche sostenere la vita. Il Telescopio Spaziale TESS, acronimo di Transiting Exoplanet Survey Satellite, della NASA, costituisce un nuovo passo avanti nella ricerca degli esopianeti. Il telescopio si servirà del metodo dei transiti per individuare il passaggio di pianeti di fronte alla loro stella madre. TESS analizzerà circa 200.000 stelle luminose nel corso dei due anni previsti per la missione.

Gli scienziati del team di TESS, il cui PI è George Ricker del MIT Kavli Institute for Astrophysics and Space Research (MKI), si attendono di poter catalogare oltre 2.000 nuovi candidati pianeti, incrementando notevolmente il numero di pianeti extrasolari a oggi conosciuti. In particolare, di questi, ci si attende che almeno 300 siano di dimensioni simili a quelle della Terra o di taglia superiore (Super-Terre). Il lavoro di TESS sarà inoltre fondamentale per il follow-up, ossia la fase di ricerca successiva, fornendo dei target promettenti per ulteriori indagini compiute con i futuri telescopi spaziali, come il James Webb Space Telescope (JWST) il cui lancio è previsto nel 2019, o di terra, come il grande E-ELT (European Extremely Large Telescope) con il suo specchio