Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 66

Coelum Astronomia

66

tant’è, il 23 ottobre avremo il pianeta all’opposizione. Miglior periodo per la sua osservazione dalla Terra, con un diametro apparente di circa 4 secondi d’arco.

Il 24 ottobre è invece il turno della Hunter Moon (Luna della Caccia), la Luna Piena del mese. Ottobre è il mese delle foglie cadenti, e come il nome stesso suggerisce, della caccia per approvvigionarsi per la fredda stagione in arrivo. Questa Luna è conosciuta anche come Travel Moon (Luna del Viaggio).

Il 26 ottobre tocca a Venere entrare in congiunzione con il Sole, risultando quindi inosservabile.

Sopra. Una magnifica fotografia della Hunter Moon mentre sorge sui faraglioni di Acitrezza realizzata da Giuseppe Pappa.

Novembre

Nella notte tra il 5 e il 6 novembre altro sciame meteorico minore al suo massimo: le Tauridi. Originatosi in parte dall’asteroide 2004 TG10, con uno ZHR di circa 5-10 meteore orarie è forse il meno interessante tra quelli elencati. L’interesse viene invece dal fatto che parte delle sue polveri proviene invece dalla cometa 2P Encke, in una inusuale combinazione di sciami.

Il 6 novembre il pianeta Mercurio si troverà per la terza volta quest’anno, alla massima elongazione orientale, rendendolo quindi facilmente avvistabile dopo il tramonto, e lo farà questa volta nei pressi di Giove, creando un duetto all’orizzonte occidentale.

Il 7 novembre si avrà la Luna Nuova. Un periodo perfetto per osservare indisturbati oggetti di profondo cielo come nebulose o galassie.

Il 12 novembre, un evento per esperti e appassionati: la Luna illuminata al 24% circa