Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 64

Coelum Astronomia

64

Settembre

Il mese di settembre si apre con una bella congiunzione, proprio il giorno 1, tra Spica e Venere, rispettivamente di magnitudini +0,9 e –4,4, distanti circa un grado (il doppio della dimensione apparente della Luna Piena), entrambi bassi a occidente. Si dovrà cogliere l’attimo in cui Spica comincerà a illuminarsi nel cielo del crepuscolo della sera, prima che la coppia sia troppo bassa e avviata verso il tramonto.

Il 7 settembre è il momento dell’ultimo dei giganti gassosi, Nettuno, che si troverà all’opposizione rispetto al nostro pianeta, nel momento migliore per la sua osservazione, con un diametro apparente di circa 2,5 secondi d’arco. Anche Nettuno ha però bisogno di uno strumento per essere osservato.

Il 9 settembre si avrà la Luna Nuova. Ultimo fine settimana buio della “buona stagione” (anche se un vero amante del cielo non si fa certo intimidire dalle temperature che si faranno via via più fredde, anzi… cielo più freddo seeing migliore!). Non perdiamo però l’occasione per uno Starparty che possa invogliare anche amici non così appassionati...

Il 21 settembre si verificherà una nuova congiunzione eliaca per Mercurio: la vicinanza al Sole ce lo renderà invisibile alla vista (ma potremo osservarlo, anche in tutte le altre congiunzioni con il Sole, nel campo dei coronografi Lasco della sonde SOHO).

Il 23 settembre arriva l’autunno astronomico, avremo l’Equinozio d’Autunno alle 03:54 ora italiana. Il Sole attraverserà, dal nostro punto di riferimento, l'equatore verso sud e valgono le stesse considerazioni fatte per quello primaverile.

La Luna Piena di settembre arriva il giorno 25. Corn Moon (Luna del Mais) è il suo nome. Questo era il periodo della raccolta di questa coltura, che si oppone quindi alla Luna Piena di Maggio, che

A sinistra. Il pianeta Nettuno, l’ultimo pianeta del Sistema Solare, qui fotografato nell’agosto 1989 dalla sonda Voyager 2.

Crediti: NASA/Voyager2.