Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 42

Coelum Astronomia

42

Ottavo sorvolo

Jupiter Blues, un Giove in blu…

La conferma del successo dell’ottavo flyby sopra le misteriose nubi del gigante, risalente al 24 ottobre, è arrivata con qualche giorno di ritardo, solo il 31, a causa della congiunzione di Giove con il Sole che ha provocato un rallentamento delle comunicazioni con la sonda.

Durante le congiunzioni eliache, infatti, non vengono effettuati tentativi per l’invio di istruzioni alla sonda, in quanto è impossibile verificare se i comandi possano effettivamente essere recepiti da Juno a causa delle interferenze delle particelle cariche provenienti dal Sole. Il procedimento seguito dal team di scienziati prevede la trasmissione delle istruzioni prima dell’inizio della congiunzione solare, i dati vengono così memorizzati a bordo per poi essere inviati a terra dopo l’evento.

Siamo abituati a vedere Giove dominato da tinte tendenti al rosso o toni del marrone ma è invece un Giove avvolto da nubi con sfumature di blu quello che possiamo ammirare in questa elaborazione di Gerald Eichstädt e Seán Doran di una delle immagini riprese dalla sonda durante questo sorvolo del pianeta. In quel momento Juno si trovava a soli 18.906 chilometri di distanza dalle nubi vorticose di Giove (la risoluzione è di 12,5 chilometri per pixel).