Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 39

www.coelum.com

39

https://view.joomag.com/coelum-astronomia-215-2017/0972652001505464100/p40

Settimo sorvolo

Appuntamento a tre

Sotto. GIOVE, IO ED EUROPA. La camera ad alta risoluzione a bordo della sonda Juno ha immortalato il gigante gassoso e le sue due lune più grandi. Come previsto dal team Juno le immagini grezze del flyby sono state rielaborate dai cittadini-scienziati. Credit : NASA / JPL-Caltech / SwRI / MSSS / Roman Tkachenko © CC BY.

Domenica 1 settembre 2017 alle 18:14 EDT (00:15 ora italiana), in occasione del suo settimo passaggio, la camera ad alta risoluzione JunoCam, posizionata a bordo della sonda ha immortalato il gigante gassoso e le sue due lune più grandi, Io ed Europa, quando si trovava a 27.516 chilometri di distanza dalle nubi vorticose di Giove.

Come previsto dal team Juno, e dal suo proficuo progetto di citizen science le immagini grezze del flyby sono state rielaborate dai cittadini-scienziati. Nel nuovo scatto d’autore – rielaborato da Roman Tkachenko – è possibile scorgere accanto al gigante gassoso la sua luna Io, osservata dalla sonda a un’altitudine di 481.000 chilometri con una risoluzione di 324 chilometri per pixel. Più a sinistra troviamo Europa visibile ad un’altitudine di 730.000 chilometri con una risoluzione di 495 chilometri per pixel.

La cosa incredibile è il dettaglio delle formazioni visibili della luna che, sempre Tkachenko, è riuscito ad estrarre dall’ingrandimento di Io, nell’immagine qui sotto confrontata con una simulazione di come avrebbe effettivamente dovuto mostrarsi in quel momento.

A sinistra. La Luna Io ripresa durante l'ottavo perigiovio in una immagine (sulla sinistra) elaborata sempre da Tkachenko, e messa a confronto con una simulazione (sulla destra), per verificare luci e ombre delle varie formazioni. Crediti: NASA / JPL-Caltech / SwRI / MSSS / Roman Tkachenko © CC BY.