Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 186

26

28

25

26 gennaio 2018

16:02 - L'asteroide (11) Parthenope in opposizione nel Cancro (m = +9,9; dist. Terra = 1,704 UA; el. = 180°).

28 dicembre 2017

00:36 - Mercurio in dicotomia (fase = 50%).

08h - Per circa cinque ore è osservabile la “maniglia d’oro” (Golden handle) sulla Luna: il Sole sorge sui Montes Jura illuminandoli, mentre il Sinus Iridum ai loro piedi è ancora in ombra. L’effetto è quello di un arco brillante che si staglia sul terminatore.

13h - Saturno alla massima declinazione sud (-22°32’).

15:30 - L'asteroide (114) Kassandra in opposizione nei Gemelli (m = +11,4; dist. Terra = 1,484 UA; el. = 172°).

20:58 - La Luna (h = 55°; fase = 76%) occulta (immersione lembo oscuro) la stella Xi 2 Ceti (SAO 110543; m = +4,3) con AP = 139°. L’occultazione termina alle 21:21 (h = 53°; AP = 172°).

186

Coelum Astronomia

27 giugno 1996 - Anniversario

La sonda Galileo effettua il primo flyby di Ganimede passando a 835 km dalla superficie della luna più grande del Sistema solare (diametro 5260 km, ovvero 1,5 volte quello della nostra Luna).

25 gennaio 2018

00:45 - La Luna al Primo Quarto.

12:32 - Mercurio all’afelio: massima distanza dal Sole (0,467 UA; dist. Terra = 1,342 UA; m = –0.4; el. = 15°).

17:14 - Massima librazione lunare nord (9,9°; AP = 319°): favorita l'osservazione del Mare Frigoris.

19:02 - La Luna (h = 59°; fase = 59%) occulta (immersione lembo oscuro) la stella SAO 93232 (m = +5,9) con AP = 126°. L’occultazione termina alle 19:43 (h = 57°; AP = 188°).

27

27 gennaio 2018

02h - Per circa un’ora è osservabile la “maniglia d’oro” (Golden handle) sulla Luna: il Sole sorge sui Montes Jura illuminandoli, mentre il Sinus Iridum ai loro piedi è ancora in ombra. L’effetto è quello di un arco brillante che si staglia sul terminatore.

07:35 - Inizia la rotazione di Carrington n. 2200.

18:10 - La Luna (h = 50°; fase = 78%) passa 4,5° a sudest di Aldebaran (alfa Tauri; m = +0,9).

19:31 - L'asteroide (175) Andromache (m = +13,6) occulta la stella TYC 1399-01064-1 (m = +11,0). Si prevede una caduta di luminosità di 2,7 magnitudini per una durata di 7,0 secondi. La linea teorica attraversa il Nord Italia

(http://www.asteroidoccultation.com).