Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 173

www.coelum.com

135

173

avvengono ciclicamente ogni 0,0747 giorni. La stella ruota rapidamente con una velocità di rotazione proiettata di 108 km/s, ovvero in poco meno di 2 giorni.

A destra. Il campo stellare su cui giacciono le stelle Beid (o1 Eri) e Keid (o2 Eri). Crediti: DSS2.

Keid, ovvero... Vulcano!

Esattamente 1° a sudest ecco invece Keid (ο2 Eri), di magnitudine +4,43. Appare vicina a Beid alla quale, in realtà, non è fisicamente legata: quest’ultima, infatti, è sette volte più distante da noi di quanto non sia Keid! Nota anche come 40 Eri, famosa sia per essere uno dei più vicini sistemi stellari tripli più vicini, a soli 16 anni luce di distanza, che per contenere, tra le componenti, la prima nana bianca scoperta nella storia: in altre parole, quello di Keid è uno dei sistemi tripli più notevoli dell’intera volta stellata!

Il primo a denotarne la doppia natura fu William Herschel nel 1783. Nel 1851, Otto Wilhelm von Struve scoprì che anche la componente meno luminosa delle due stelle allora note era, a sua volta, doppia. Infine, nel 1910 venne notato che, sebbene una delle due componenti più deboli fosse poco luminosa, essa appariva decisamente bianca, particolare che implicava dovesse essere una stella molto piccola: questa fu infatti la prima nana bianca ad essere individuata dai telescopi!

La componente principale del sistema, Keid A, è una nana arancione di sequenza principale di tipo K1Ve (5.100 K), con massa e raggio pari a 0,89 e 0,85 volte il Sole. Nonostante la sua luminosità intrinseca sia pari a 0,36 quella solare, essa è la componente più brillante del sistema, tanto che la sua magnitudine apparente coincide con quella globale di tutto il sistema! Vecchia di 5,6 miliardi di anni, le emissioni X da essa provenienti testimoniano la presenza di una corona, che sembra avere una intensità paragonabile a quella del Sole.

A circa 418 UA da Keid A, una distanza pari a 63 miliardi di chilometri, è situata la coppia Keid B e C, che impiega circa 8.000 anni a compiere un’orbita attorno alla componente principale. A loro volta, queste due compiono tra loro una mutua orbita in 252 anni. Essendo questa però molto eccentrica, le due stelle passano da una distanza minima di 21 UA (poco più di 3 miliardi di chilometri) fino a una massima di 49 UA (circa 7,3 miliardi di chilometri): una distanza media quindi inferiore a quella di Nettuno dal Sole. Keid B è una nana bianca di magnitudine +9,52 e di tipo spettrale A4 (16.000 - 17.000 K). Recenti misurazioni hanno permesso di ottenere ottime stime su massa e raggio di questa stella, valori che sono risultati essere di 0,5 masse solari e di “soli”