Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 17

l’attività ondulatoria associata alla tempesta si è diretta verso l’equatore del pianeta interrompendo il suo QPO. La perturbazione è nota come Grande Tempesta del Nord e si verifica a cadenza più o meno annuale su Saturno (circa ogni 30 anni terrestri). Tempismo perfetto per Cassini che si è trovata nel posto giusto al momento giusto per osservare questo suggestivo fenomeno. Lo studio, conferma la connessione tra il QPO di Saturno e gli eventi che si verificano altrove nell’atmosfera del pianeta. I modelli meteorologici di tutto il mondo sono noti per essere collegati tra loro e per avere influenza gli uni sugli altri. Un esempio significativo è rappresentato dall’Oscillazione Meridionale di

El Niño, che può influenzare le temperature e i modelli climatici di tutto il nostro pianeta.

www.coelum.com

17

In alto. Evoluzione della grande tempesta settentrionale su Saturno. Crediti: Agenzia spaziale europea.

Sotto. Panoramica della tempesta settentrionale ripresa nel 2011. Crediti: Agenzia spaziale europea.