Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 142

Coelum Astronomia

142

La Stazione Spaziale in questa occasione sfreccerà nel cielo di sudest ancora più luminosa, ma purtroppo in anticipo, già attorno alle 6:15. Potremo però riprenderla mentre passa tra Giove, Marte e falce di Luna, in attesa di veder sorgere i due protagonisti di queste tre giornate.

E veniamo al 15 gennaio, quando la sottilissima falce di Luna (fase 3%) raggiungerà finalmente i due pianeti, e si porrà affianco a Saturno e Mercurio, a una distanza di circa 2° e 40': i tre astri formeranno praticamente un triangolo equilatero, una composizione geometrica di sicuro effetto!

Come sempre, quando parliamo di sottili falci di Luna al crepuscolo, non possiamo non suggerire l’occasione di riprendere anche la sua Luce Cinerea (vedi box a pagina 139).

A sinistra. Ecco una vista più stretta proprio su Saturno, Mercurio e la Luna, che la mattina del 15 gennaio, alle 6:45 circa si presenteranno a formare un bel triangolo equilatero nel cielo. Nella cartina, la Luna è stata ingrandita per esigenze di rappresentazione grafica.

20 gennaio: congiunzione Luna

e Nettuno

Toccherà infine alla Luna e al remoto Nettuno incontrarsi nel cielo tra le stelle della costellazione dell’Acquario. Guardando verso ovest–sudovest alle 19:30 o anche prima, il 20 gennaio vedremo la Luna (fase 12%) a un’altezza di circa 10° sull’orizzonte: essa ci permetterà di localizzare più facilmente il tenue pianeta Nettuno (mag. +7,95) che potremo osservare solo con l’ausilio di un binocolo o di un telescopio.