Coelum Astronomia 218 - 2018 - Page 139

www.coelum.com

139

Abbiamo appena lasciato la coppia di pianeti Marte e Giove che già solo un paio di giorni dopo tornano a essere protagonisti grazie a una falce di Luna, che questa volta si unirà ai due pianeti in fase del 28%. Guardando verso est–sudest alle 4:00 del mattino potremo osservare i due pianeti avvicinati da una falce di Luna calante piuttosto pronunciata, che si porrà a poco meno di 4° di distanza da Giove. Appena più sotto, un po’ meno di 2°, troveremo Marte. A completare il quadro, potremo notare la presenza delle deboli stelle della Bilancia, Zubenelgenubi (Alfa Librae, mag. +2,75) e Zubeneschamali (Beta Librae, mag. +2,60), poste esattamente ai lati del nostro satellite naturale. Sarà anche questa una bella occasione per scattare delle magnifiche fotografie a largo campo.

11 gennaio: congiunzione tra Marte, Giove e la Luna

Osserviamo la Luna in luce cinerea

In gennaio, le giornate migliori per osservare e fotografare la Luna in luce cinerea saranno il 13 gennaio, appena prima dell’alba e il 20 del mese, quando si avrà la migliore visibilità subito dopo il tramonto. Il fenomeno è dovuto alla luce del Sole riflessa dalla Terra che illumina la parte in ombra della Luna. Per questo, la parte non illuminata della Luna apparirà tenuemente brillante divenendo così vagamente visibile. Per maggiori informazioni sul fenomeno e su come riprenderlo, leggi l’articolo di Giorgia Hofer su Coelum Astronomia 207.

Immagine di Mauro Muscas - PhotoCoelum