Coelum Astronomia 217 - 2017 - Page 181

I TRANSITI DELLA ISS IN LUGLIO

Giorno

Ora

inizio

Ora

fine

Direz.

Direz.

N.B. Le direzioni visibili per ogni transito sono riferite ad un punto centrato sulla penisola, nel Centro Italia, costa tirrenica. Considerate uno scarto ± 1-5 minuti dagli orari sopra scritti, a causa del grande anticipo con il quale sono stati calcolati. Potrete controllare le corrette circostanze, inserendo il riferimento alla vostra località, al link https://goo.gl/jm41S0.

DOVE SI TROVA LA ISS ORA?

Live stream dalla ISS

Clicca qui per ottenere una previsione di massima del passaggio dei satelliti più luminosi. È sufficiente impostare data, ora e luogo di osservazione.

07 04:32 SSO 04:40 ENE -3,2

09 04:24 OSO 04:32 NE -3,8

10 03:34 SSE 03:40 ENE -3,7

12 22:21 ONO 22:28 NE -3,6

22 22:32 SO 22:43 ENE -4,0

23 05:00 ONO 05:11 SE -3,7

23 21:40 SO 21:50 ENE -3,3

24 04:08 NO 04:18 ESE -3,8

25 21:31 SO 21:42 NE -3,9

Non perdetevi l’aggiornamento sul nostro sito web con i migliori transiti della ISS per il mese di agosto!

181

www.coelum.com

Immagine di Enrico Mariani

PhotoCoelum

Per gli amanti degli asteroidi, dicembre offrirà diversi spunti per l'osservazione (o la ripresa) di queste affascinanti rocce vaganti.

Cominciamo subito col dire che gli asteroidi che questo mese saranno in opposizione ed entrano nel novero dei primi 100 classificati (e che quindi costituiscono un target per partecipare al concorso del "Club dei 100 Asteroidi") sono ben quattro ma, in più, facciamo accenno anche a due corpi asteroidali, magari per chi ha già completato la sfida (...no? che aspettate?!) classificati con numero superiore a 100. Partiamo proprio da questi ultimi.

L'11 dicembre potremo concentrare la nostra attenzione sull'asteroide (451) Patientia, un oggetto decisamente importante (225 km di diametro, il 16° più grande di tutta la Fascia), che si muoverà tra le stelle della costellazione del Toro.

Esso venne scoperto in tempi più recenti rispetto agli altri di cui di solito parliamo in queste pagine, soltanto il 4 dicembre 1899 da Auguste Honoré Charlois a Nizza. Il motivo per cui fu scovato così tardi è con tutta probabilità da ricercare nell’immancabile componente casuale e nel valore della sua albedo, oggettivamente molto basso. Patientia possiede infatti una superficie davvero scura, e questo non lo aiuta sicuramente nelle sue performance fotometriche. Anche quando è in opposizione, e al minimo della distanza dalla Terra, non scende mai sotto la mag. +10,4 mentre alla massima distanza sfiora quasi la +13. Non avendo un’orbita particolarmente eccentrica, Patientia non mostra mai delle opposizioni molto profonde ma quella di questo mese raggiungerà proprio il valore di magnitudine massimo, ossia +10,4, ponendosi ad una distanza di 1,85 UA dalla Terra.

Il secondo oggetto "particolare" è invece 3200 Phaeton: si tratta di un corpo decisamente interessante poiché, probabilmente, costituisce il residuo di una cometa estinta. All'osservazione esso si mostra puntiforme, anche se, in passato, sembra abbia accennato una timida coda. Ne facciamo un breve accenno qui (rimandando alla

Asteroidi in Dicembre

L’opposizione di (20) Massalia ma non solo

ASTEROIDI

a

*Rd è il rapporto tra la distanza minima raggiunta in una qualsiasi opposizione e la distanza minima assoluta raggiunta nelle "grandi opposizioni".