Coelum Astronomia 217 - 2017 - Page 152

Guardando il cielo verso est, già alle ore 20:30 circa di metà dicembre, in basso possiamo ammirare mentre spuntano la luminosa stella Procione (mag. +0,4) del Cane Minore e l’azzurra Sirio (mag. –1,45) del Cane Maggiore: tra di loro si trovano invece le stelle meno appariscenti della costellazione dell’Unicorno o Monoceros. Più in alto vediamo la bellissima sagoma della costellazione di Orione, l’inconfondibile asterismo con, alla sua sinistra, le costellazioni del Toro, Auriga e Gemelli, con le loro belle stelle luminose. Spiccano la rossa Aldebaran (mag. +0,85, nel Toro), Capella (mag. +0,05 nell’Auriga) e Castore (mag. +1,90) e Polluce (mag. +1,15) nei Gemelli. Alla destra del Gigante Orione, vediamo il lungo e debole serpeggiare delle stelle di Eridano (di cui potete leggere una guida approfondita in questo stesso numero a pagina 158) e la piccola Lepre in basso.

La costellazione di Orione, oltre a essere famosa e inconfondibile, è ricchissima di nebulose gassose e di nebulose oscure, polvere di silicio e carbonio, disseminati tra le stelle a formare immense nubi grandi decine di anni luce. La più bella rappresentante di queste ultime è la nebulosa Testa di Cavallo (IC 434) in Orione, che abbiamo presentato proprio in questa rubrica lo scorso dicembre, con la foto al telescopio remoto 4 degli associati di ASTRA, Caterina Cioce & Tommaso Sancilio.

Mentre, questo mese, tra le prime immagini abbiamo la magnifica Nebulosa di Orione, M 42, una grande distesa di idrogeno in emissione che nasconde al suo interno innumerevoli soli che stanno appena nascendo. Ammiriamo questa grande distesa di idrogeno in emissione, con il suo caratteristico colore rosso, in questa stupenda immagine (nella pagina successiva) a grande campo ripresa al telescopio remoto ASTRA #4.

Grazie ai filtri specifici per l’ossigeno e lo zolfo, disponibili sul telescopio remoto ASTRA #1, possiamo entrare all’interno della grande nebulosa e farne un’analisi chimica (vedere immagine in alto a pagina 154).

152

Coelum Astronomia

Uno Sguardo al Cielo di Dicembre

La grande nebulosa di Orione e un saluto

al cielo estivo

Impariamo a osservare il cielo con la UAI - Unione Astrofili Italiani e i telescopi remoti ASTRA

di Giorgio Bianciardi - Vicepresidente UAI

Guardando a Est

Emisfero Est

Visualizza la Mappa del Cielo dell'Emisfero Est

Il primo lunedì del mese non dimenticate il viaggio nel cielo di una costellazione con i telescopi remoti ASTRA, guidato da Giorgio Bianciardi, vicepresidente UAI. Collegarsi al portale di AstronomiAmo di Stefano Capretti: www.astronomiamo.it. Dalle 21:30

alle 22:30.