Coelum Astronomia 216 - 2017 - Page 24

NOTIZIARIO DI ASTRONAUTICA

a cura di Luigi Morielli

Stazione Spaziale Internazionale

24

Coelum Astronomia

È in corso la Expedition 53 i cui componenti dell’equipaggio sono Sergej Rjazanskij, Randolph Bresnik, Paolo Nespoli, Aleksandr Misurkin, Mark Vande Hei e Joe Acaba.

La missione “VITA” di Paolo Nespoli prosegue esattamente come previsto.

Il 5 ottobre gli astronauti Bresnik e Vande Hei hanno eseguito un’attività extraveicolare della durata di circa sette ore, dalle 1200 TU alle 1900 TU. Si è trattato della quarantaquattresima Eva statunitense a bordo della Stazione Spaziale (EVA US-44). Il loro compito principale è stato quello di sostituire uno dei due sistemi di aggancio (chiamati LEE - Latching End Effector) posti alle estremità opposte del braccio robotico Canadarm-2 (SSRMS, Space Station Remote Manipulator System). Grazie a questi due sistemi di aggancio, denominati A e B il Canadarm-2 può muoversi lungo la superficie esterna della Stazione come un enorme bruco sfruttando i diversi agganci predisposti e utilizzando alternativamente i suoi estremi: se inizia con A come piede sposta B che viene agganciato e diventa il nuovo piede per spostare A e così via. Ovviamente alle stesse estremità possono poi essere agganciate le attrezzature per le lavorazioni ed un attacco LEE è presente anche sulle capsule Dragon per essere agganciate e portate in posizione di attracco. Lo stesso attacco è anche presente su un carrello che può spostarsi su un binario posto lungo il traliccio principale della Stazione: questo gli consente di trasformarsi in una sorta di “carro ponte” per lo spostamento di materiali e attrezzature.

Il 10 ottobre è stata eseguita un’altra EVA (la US-45) per completare il lavoro, con la lubrificazione del LEE-A e la sostituzione di una telecamera posta sul traliccio principale. La durata è stata di circa sei ore e mezza.

Sopra. L'astronauta statunitense Mark Vande Hei ripreso ancorato all'esterno del modulo laboratorio U.S. Destiny durante la passeggiata nello spazio del 10 ottobre, il nostro Paolo Nespoli lo assisteva dall'interno della Stazione. Crediti: NASA.