Coelum Astronomia 216 - 2017 - Page 153

Luca Maccarini

Giovanni Natali

Giuseppe Pappa

Giuseppe Ruggiero

Edoardo Carboni

Adriano Valvasori

Jean Marc Lechopier

Riassunto della situazione:

66

99

47

94

28

La bandierina indica chi ha concluso l'impresa ed è ora a tutti gli effetti socio del Club dei 100 Asteroidi.

La freccia indica i partecipanti che hanno aumentato il loro punteggio.

www.coelum.com

153

Ugo Tagliaferri

Bruno Picasso

4

8

Dino Pezzella

Asteroidi in opposizione

Partecipare all’iniziativa è davvero molto semplice! Non ci sono requisiti particolari da avere — se non la passione per l’osservazione del cielo e in particolare degli asteroidi — né è richiesta alcuna iscrizione. Semplicemente sarà sufficiente contattare il curatore del Club, Claudio Pra, all’indirizzo email club100asteroidi@coelum.com.

E’ necessario dar prova delle proprie osservazioni? No! Come in un tacito accordo tra gentlemen, tutti i partecipanti si impegnano a non barare! Basterà quindi la parola data da ogni osservatore.

Ma quali sono i 100 asteroidi di cui è richiesta l’osservazione? Sono i primi 100 asteroidi scoperti, come puoi leggere nell’articolo da cui tutto nasce, un articolo pubblicato su Coelum Astronomia e che è possibile leggere liberamente sul nostro sito web.

Cosa aspetti dunque? Partecipa anche tu!

Andrea Tomacelli - Valeria Starace

Paolo Palma

Forza, fatevi sotto! Partecipare è divertente e gratuito!

Partecipare all’iniziativa è davvero molto semplice! Non ci sono requisiti particolari da avere — se non la passione per l’osservazione del cielo e in particolare degli asteroidi — né è richiesta alcuna iscrizione. Semplicemente sarà sufficiente contattare il curatore del Club, Claudio Pra, all’indirizzo email club100asteroidi@coelum.com.

È necessario dar prova delle proprie osservazioni? No! Come in un tacito accordo tra gentlemen, tutti i partecipanti si impegnano a non barare! Basterà quindi la parola data da ogni osservatore.

Ma quali sono i 100 asteroidi di cui è richiesta l’osservazione? Sono i primi 100 asteroidi scoperti, come puoi leggere nell’articolo da cui tutto nasce, un articolo pubblicato su Coelum Astronomia e che è possibile leggere liberamente sul nostro sito web.

Cosa aspetti dunque? Partecipa anche tu!

Forza, fatevi sotto! Partecipare è divertente e gratuito!

Situazione al 30 aprile

Il Club dei 100 Asteroidi

Aggiornamenti

Tra i protagonisti della nostra iniziativa, in aprile si è distinto ancora una volta l’attivissimo Jean Marc Lechopier, autore di un clamoroso exploit, compiuto in tre distinte sessioni, che gli ha consentito di portarsi a casa un bottino di ben 21 asteroidi, compiendo un balzo in avanti sostanzioso e sostanziale. Queste le prede catturate da Jean Marc:

(9) metis, (12) Victoria, (26) Proserpina, (33) Polyhymnia, (36) Atalante, (46) Hestia, (49) Pales, (41) Daphne (43) Ariadne, (47) Aglaja, (55) Pandora, (62) Erato, (63) Ausonia, (70) Panopaea, (77) Frigga, (80) Sappho,(81) Terpsichore, (84) Klio, (88) Tisbe, (93) Minerva, (97) Klotho.

Notevole!

Oltre all’elenco delle osservazioni compiute, il nostro valoroso cacciatore di asteroidi ci ha allegato anche queste sue impressioni: «Approfittando di alcune serate terse con bassissima umidità, mi sono unito agli amici del locale gruppo astrofili per “correre” una mezza maratona Messier. Si... mezza, perché nella terza decade di aprile alcuni oggetti di Monsieur Messier sono già avvolti dal chiarore crepuscolare. Ad ogni modo, i più bravi sono riusciti a raggranellare un centinaio di oggetti. Personalmente non mi sono fatto scappare l’occasione di osservare alcuni asteroidi, fra i quali i due più meridionali tra quelli che mi sono rimasti da catturare. In un’altra serata limpida mi sono recato sull'altopiano del Larzac a 800 metri di altezza con il club M12 della città di Millau e ho dato la caccia ad altre prede».

Jean Marc sale così a quota 94, entrando nella parte finale della sfida. Davvero bravo!

Appena più avanti di Jean Marc troviamo Giuseppe Pappa, che sta lustrando il suo mirino, attendendo con impazienza al varco la sua ultima preda, (86) Semele. L’opposizione è fissata per fine maggio con l’asteroide che si mostrerà oltre la tredicesima magnitudine. Forza Giuseppe, non sbagliare il colpo!

Il Club dei 100 Asteroidi

Situazione a ottobre 2017

Enrico Mariani ci ha segnalato di aver raggiunto la quota di 44 asteroidi osservati. L’estate è stata un ottimo momento per lui, che a luglio aveva raggiunto i 39 bersagli, incrementando ulteriormente con altri 5 punti messi a segno nei mesi di agosto e settembre. Gli ultimi asteroidi ripresi sono stati (25) Phocaea, (35) Leukothea, (38) Leda, (89) Julia e (95) Arethusa, di cui Mariani carica come sempre le riprese in PhotoCoelum. Sebbene il “concorso” per l’ingresso al prestigioso Club dei 100 Asteroidi non richieda “prove” fotografiche, di sicuro l’attività di Mariani è lodevolissima e fortemente apprezzata: perché non provare a seguire il suo esempio?

Ma i nostri complimenti vanno a Jean Marc Lechopier che ha completato il percorso, raggiungendo la quota dei 100 asteroidi! Congratulazioni, Jean Marc è ora il nuovo membro del Club dei 100 Asteroidi!

Approfittando del periodo estivo per

Sopra. L’asteroide (95) Arethusa ripreso il 22 settembre alle ore 01:34 a pochi giorni dall’opposizione. Telescopio Celestron C8 e reflex digitale.

incrementare di 5 posizioni la sua scalata alla vetta dei 100 bersagli colpiti (le sue prede estive sono state (83) Beatrix, (66) Maja, (6) Hebe, (86) Semele e (76) Freia) ecco cosa ci ha raccontato Jean Marc a proposito del contest:

«L'impresa non è difficile, basta un 114/900 motorizzato anche solo in AR, un buon atlante celeste e una macchina fotografica per gli oggetti più deboli che possono sprofondare a mag +14,5! Questi possono essere immortalati in 10/15 secondi di esposizione. Dal mio balcone, in città, ho solo un lucernaio sul cielo, e solo in direzione ovest. Gli asteroidi che ho ripreso li ho acchiappati tutti rimanendo in agguato dopo il loro passaggio in meridiano, piuttosto lontano dall' opposizione... Il bello è che all'inizio può capitare di averne anche due nello stesso campo. Per non confondermi ho utilizzato un planetario software (C2A) che consente di visualizzare a schermo soli gli asteroidi di nostro interesse in modo da poterli seguire con maggiore facilità. Mancare il periodo favorevole di ripresa per qualche oggetto può significare dovere pazientare anche un anno per poterlo osservare nuovamente, proprio come mi è