Coelum Astronomia 216 - 2017 - Page 151

I TRANSITI DELLA ISS IN LUGLIO

Giorno

Ora

inizio

Ora

fine

Direz.

Direz.

N.B. Le direzioni visibili per ogni transito sono riferite ad un punto centrato sulla penisola, nel Centro Italia, costa tirrenica. Considerate uno scarto ± 1-5 minuti dagli orari sopra scritti, a causa del grande anticipo con il quale sono stati calcolati. Potrete controllare le corrette circostanze, inserendo il riferimento alla vostra località, al link https://goo.gl/jm41S0.

DOVE SI TROVA LA ISS ORA?

Live stream dalla ISS

Clicca qui per ottenere una previsione di massima del passaggio dei satelliti più luminosi. È sufficiente impostare data, ora e luogo di osservazione.

07 04:32 SSO 04:40 ENE -3,2

09 04:24 OSO 04:32 NE -3,8

10 03:34 SSE 03:40 ENE -3,7

12 22:21 ONO 22:28 NE -3,6

22 22:32 SO 22:43 ENE -4,0

23 05:00 ONO 05:11 SE -3,7

23 21:40 SO 21:50 ENE -3,3

24 04:08 NO 04:18 ESE -3,8

25 21:31 SO 21:42 NE -3,9

Non perdetevi l’aggiornamento sul nostro sito web con i migliori transiti della ISS per il mese di agosto!

151

www.coelum.com

Il protagonista delle osservazioni asteroidali di questo periodo è senza dubbio (44) Nysa, un asteroide di modeste dimensioni (parliamo comunque di 71 km di diametro), ma dotato di un’albedo così elevata da scendere addirittura fin sotto la magnitudine +9 in occasione di una "grande opposizione". Quest'anno, il prossimo 3 novembre, dovremo accontentarci di un'opposizione "normale", con la magnitudine massima raggiunta pari a +9,6. La distanza dalla Terra sarà di circa 1,29 UA e potremo rintracciare questa roccia volante, che porta il nome della mitologica terra di Nisa, in Grecia, tra le stelle della costellazione del Cetus.

L’asteroide, a metà mese, raggiunge il culmine alle 23 circa, toccando l’altezza di 56°.

C’è da dire però che proprio il 3 novembre la Luna quasi piena (fase 99%) stazionerà a poca distanza dall’asteroide (circa 3° e mezzo), disturbando alquanto la sua osservazione con il suo alone luminoso. Basterà attendere però qualche giorno per poterlo osservare in condizioni migliori.

La storia della sua scoperta è particolare e potrebbe essere d'ispirazione anche a chi voglia avvicinarsi all'osservazione degli asteroidi. Il suo scopritore, Hermann Goldschmidt (1802-1866), era un artista tedesco, pittore e disegnatore abbastanza affermato al tempo.

Originario di Francoforte, nel 1836 si stabilì a Parigi per perfezionare la sua arte e lì prese alloggio in un atelier al sesto piano del vecchio palazzo che nel quartiere latino ospitava (e ospita tuttora) il famoso Café Procope. Dedito alla pittura e all'arte, il 31 marzo 1847 fu una data speciale per Goldschmidt: per pura combinazione egli si trovò ad assistere alla conferenza che il grande Le Verrier stava tenendo alla Sorbona per presentare alla cittadinanza l’eclisse parziale di Luna che ci sarebbe stata proprio quella sera. Ebbene da quell’incontro nacque una incontenibile passione per l’astronomia, che portò Goldschmidt a procurarsi ben presto un piccolo rifrattore da 2" (solo 5 cm!) con cui cominciò a osservare il cielo dagli abbaini del suo appartamento. E fu proprio con questo modestissimo strumento, dopo lunghe notti di ricerche, che il 15 novembre del 1852 Hermann scoprì (21) Lutetia… il primo

Asteroidi in Novembre

L’opposizione di (44) Nysa

ASTEROIDI

a

Sopra. La facciata del grande palazzo che in Rue de l’Ancienne Comédie a Parigi ospita al primo piano lo storico Café Procope (oggi è un ristorante). La freccia indica l’abbaino della mansarda da dove per lunghi anni osservò il cielo Hermann Goldschmidt.