Coelum Astronomia 215 - 2017 - Page 97

www.coelum.com

97

Corrado Lamberti

Ecco qui le mie immagini dell'eclissi di Sole USA dello scorso 20 agosto 2017. Il luogo di osservazione era presso Hiland, a una trentina di chilometri a ovest di Casper, nel Wyoming.

Per l'occasione (immagine a destra in alto) ho provato per la prima volta lo strumento, un tripletto apo TS 80 mm d'apertura f/6, che si è rivelato davvero molto buono! Anch'io ero alla prima esperienza con un telescopio (nelle precedenti eclissi avevo sempre usato teleobiettivi di lunga focale): mi concedo la sufficienza, anche se devo migliorare nei tempi di posa e nella messa a fuoco.

Comunque, questa (immagine in fondo alla pagina) è la sequenza tra il primo e il secondo contatto, con foto prese ogni 10 minuti.

Secondo contatto e inizio della fase totale (immagine A). Il Sole sta per essere completamente occultato dalla Luna. Gli ultimi raggi che ci raggiungono sono quelli che filtrano tra i picchi montuosi disposti proprio sul bordo lunare: sono i cosiddetti “grani di Baily”. Nella prima immagine se ne intravvedono quattro, che si riducono a tre già nella ripresa successiva. Il più intenso di questi, corrispondente alla vallata più “incisa”, più profonda, è quello che dà luogo allo spettacolare effetto ottico dell’“anello di diamanti”, con l’anello disegnato dalla rossa cromosfera solare, punteggiata da protuberanze (quella che padre Angelo Secchi assimilava a una “prateria infuocata”), nonché dal bianco chiarore diffuso della bassa corona solare. In queste riprese, l'effetto dell'anello di diamanti viene parzialmente smorzato dal corto tempo di posa.

continua a pag 99 »

B

A