Coelum Astronomia 215 - 2017 - Page 24

Quinta missione per il piccolo spazioplano militare statunitense che probabilmente corrisponde alla terza missione del velivolo numero 1. Questa volta come vettore è stato utilizzato il Falcon 9 della SpaceX. Lancio perfetto e come ormai prassi il primo stadio è rientrato a Cape Canaveral per atterrare sulla Landing Zone 1. Anche questa missione non è diversa dalle altre dell’X-37B, e quindi essendo militare e segreta non si conoscono dettagli delle operazioni che verranno eseguite in orbita.

24

Coelum Astronomia

Crediti: NASA/JPL-Caltech/MSSS.

Dream Chaser

Proseguono i test presso l’Armstrong Flight Research Center, in California per il primo prototipo in scala 1:1 del piccolo spazioplano della Sierra Nevada Corporation. Questa volta ha superato i test di volo vincolato sospeso al disotto di un elicottero da trasporto. In questo modo i tecnici della Sierra Nevada hanno potuto testare tutte le parti di comando e verificare la risposta aerodinamica della navetta. Entro fine anno è previsto un nuovo test di volo vincolato, dopodiché si passerà al volo libero con una salita fino a 3100 metri e il successivo sgancio per eseguire un atterraggio in California come un aliante e come faceva il glorioso Space Shuttle.

Ricordo che, dopo la bocciatura della NASA per il progetto come trasporto di persone, la Sierra Nevada si sta preparando con lo stesso veicolo ad eseguire missioni cargo verso la Stazione Spaziale, entrando nel gruppo di fornitori che comprende attualmente SpaceX con le capsule Dragon e Orbital ATK con le Cygnus.

Crediti: NASA.

X-37B