Coelum Astronomia 215 - 2017 - Page 129

www.coelum.com

129

I Telescopi Remoti ASTRA e il Telescopio remoto UAI

Utilizzando Internet non ci sono limiti geografici e chiunque, da qualsiasi parte del mondo, può controllare in remoto i telescopi ASTRA e ottenere le immagini digitali da utilizzare per i propri scopi di ricerca o di semplice diletto. Accesso gratuito. Per maggiori informazioni visita il sito WEB del Telescopio Remoto UAI (http://www.uai.it/risorse/telescopio-remoto-new.html), naviga nel sito di ASTRA con il quale potrai navigare tra stelle e galassie con i telescopi remoti (dopo aver richiesto la pw gratuita): www.astratelescope.org

e iscriviti al gruppo Facebook:

www.facebook.com/groups/127716650039/.

Il Quintetto di Stephan

Qui a sinistra vediamo la stessa presentata sopra ma elaborata in negativo con nominate le componenti del Quintetto. La freccia indica il lungo braccio che discende per milioni di anni luce da NGC 7319, a 300 milioni di anni luce dalla Terra.

Mentre NGC 7320 è una galassia a noi vicina (32 milioni di anni luce), le altre galassie del catalogo NGC indicate nella nostra foto in basso sono un reale gruppo di grandi galassie tra loro vicine, poste a 300 milioni di anni luce dalla Terra. Il gruppo testimonia il grande dinamismo di questi “universi isola”, come venivano indicati tempo fa, composti da centinaia di miliardi di astri disseminati in uno spazio di 100.000 anni luce.

Vediamo la NGC 7318B che si sta scontrando profondamente con la NGC 7318A (a grande velocità verso la nostra direzione di vista,

presentandoci un “blueshift”). La solitaria NGC 7320C, che vediamo in basso, alcuni centinaia di milioni di anni fa attraversò il gruppo soprastante causando grandi interazioni gravitazionali e strappando dalla NGC 7319 un lungo braccio di gas e stelle che vediamo scendere per milioni di

anni luce (indicato dalla freccia nell’immagine in bianco/nero). La NGC 7319 ha assunto una forma completamente asimmetrica, il buco nero presente nel suo nucleo si è acceso, intenso, con l’attività caratteristica delle galassie di tipo Seyfert. Solo la NGC 7317, in alto, sembra non risentire di queste profonde interazioni e scontri gravitazionali.

dominano dall'alto Cefeo e Cassiopea.

Il grande Zig-Zag di Cassiopea, in piena regione della Via Lattea invernale, è ricchissimo di splendidi ammassi stellari e nebulose galattiche, che non sono altro che le culle per nuovi soli.

Cassiopea ci mostra infatti una serie di oggetti che fotografano la nascita delle stelle, dalla loro gestazione, alla loro nascita dirompente. Ecco come appare al telescopio remoto ASTRA #4, la nebulosa Sh2-173 in Cassiopea.

I Telescopi Remoti ASTRA e il Telescopio remoto UAI

Utilizzando Internet non ci sono limiti geografici e chiunque, da qualsiasi parte del mondo, può controllare in remoto i telescopi ASTRA e ottenere le immagini digitali da utilizzare per i propri scopi di ricerca o di semplice diletto. Accesso gratuito. Per maggiori informazioni visita il sito WEB del Telescopio Remoto UAI (http://www.uai.it/risorse/telescopio-remoto-new.html), naviga nel sito di ASTRA con il quale potrai navigare tra stelle e galassie con i telescopi remoti (dopo aver richiesto la pw gratuita): www.astratelescope.org

e iscriviti al gruppo Facebook:

www.facebook.com/groups/127716650039/.