Coelum Astronomia 215 - 2017 - Page 114

Coelum Astronomia

114

leggerissimo effetto strisciata solo per il pianeta Marte, che in questo caso ha messo in evidenza il suo colore rosso.

È giusto ricordare però che non sono solo Venere e Marte a regalarci questi splendidi spettacoli.

Tutti i cinque pianeti conosciuti fin dall’antichità e visibili a occhio nudo sono l’ideale per questo tipo di riprese: Mercurio e Venere restano visibili per non più di un’ora, un’ora e mezza dopo il tramonto o prima dell’alba. Sono i due corpi celesti con il moto proprio più rapido, perché orbitando a una distanza da Sole inferiore rispetto a quella della Terra, non si allontanano mai da esso in maniera significativa.

Mentre Giove, Marte e Saturno, avendo un’orbita esterna rispetto a quella terrestre, si possono vedere a qualsiasi ora della notte durante l’anno, ovviamente considerando sempre la loro posizione orbitale rispetto al Sole.

In questo scatto realizzato la sera del 13 maggio 2013, possiamo vedere la Luna, Giove e Venere in linea che si apprestano a tramontare uno dopo l’altro dietro alle colline. Ed è con lo spirito di chi scopre per la prima volta un mondo nuovo che,