Coelum Astronomia 214 - 2017 - Page 6

Coelum Astronomia

6

Missione Juno

Primo piano sulla

Grande Macchia Rossa

di Redazione Coelum Astronomia

Sono le immagini più ravvicinate di sempre della più caratteristica e familiare formazione non solo di Giove, ma probabilmente dell’intero Sistema solare.

Per ora solo immagini raw, e le prime elaborazioni da parte della community

della JunoCam.

Sopra. La Grande Macchia Rossa di Giove, in un ritaglio di una elaborazione di Kevin M. Gill. Credit : NASA/JPL-Caltech/MSSS/SwRI/Kevin M. Gill © CC BY.

Eccole… Finalmente le attesissime immagini della Grande Macchia Rossa di Giove. Le più ravvicinate di sempre, ci arrivano dall’ultimo flyby della sonda della Nasa Juno del 10 luglio scorso. Subito dopo il minimo avvicinamento, la JunoCam, e tutta la strumentazione a bordo della sonda, è stata puntata verso questo gigantesco anticiclone, che imperversa da secoli nell’atmosfera gioviana.

Al momento solo immagini raw, e in attesa anche dei dati scientifici, nel frattempo godiamoci le prime elaborazioni da parte della JunoCam community. Infatti, come per ognuno dei sette incontri ravvicinati, effettuati fin’ora dalla sonda al gigante gassoso, gli “scienziati cittadini” e gli astronomi dilettanti erano già pronti a elaborare le immagini raw rilasciate dall’agenzia.

Questo livello di coinvolgimento pubblico in una missione della NASA è qualcosa di totalmente nuovo. Prima di ogni perigiovio, la NASA chiede alla comunità di scegliere un obiettivo, su quale formazione o aspetto del pianeta vorrebbero fosse puntata la camera. Questi “punti di interesse” (POI), come vengono chiamati, vengono quindi fotografati e messi a disposizione di chiunque voglia cimentarsi con l’elaborazione.

Come ha dichiarato Scott Bolton – principal investigator (PI) della missione Juno – in un comunicato stampa della NASA: «Per generazioni, persone di tutto il mondo e di ogni categoria sociale, sono rimaste meravigliate dalla Grande Macchia Rossa. Ora finalmente andremo a vedere personalmente a cosa somiglia». Solo negli ultimi due giorni sono già arrivate diverse immagini elaborate.

NOTIZIARIO