Coelum Astronomia 214 - 2017 - Page 175

www.coelum.com

175

Erano anni ormai che meditavo sul fare una ripresa “multi palette” di un oggetto non stellare, proprio come era accaduto in passato con M 42, la Grande Nebulosa di Orione.

L’occasione è finalmente arrivata, con l’acquisto di un filtro H-alfa da 6 nm in sostituzione del mio filtro da 12 nm… Ho così potuto sperimentare le differenti rese dei due filtri e fortunatamente sono stato assistito da alcuni giorni in cui le condizioni meteorologiche mi sono state favorevoli.

In quel periodo, uno dei target alla mia portata era NGC 2244, meglio nota come “Nebulosa Rosetta”, un ammasso di gas formato principalmente da idrogeno, localizzato nella costellazione del Monoceros. E così ho dato il via a questa nuova avventura, durante i giorni 21, 22 e 23 febbraio scorsi, utilizzando il mio telescopio 80/480 triplet Tecnosky ridotto alla focale di 380 mm. Il resto della strumentazione comprendeva un focheggiatore elettronico autocostruito (basato sul progetto di Ivaldo Cervini), la mia CCD SXVR-H16 operante a –25 °C, l’autoguida su EQ6 “eqmodded” con lo Scopos 66/400 e Orion Starshoot Autoguider, usando i software MaximDL, PHD guiding, Focusmax e Perseus come software di acquisizione, puntamento, autoguida e focheggiatura, il tutto coordinato dal software Voyager che automatizza la ripresa in maniera pressoché completa.

Per la ripresa del soggetto ho optato per pose standardizzate con tutti i filtri che ho deciso di utilizzare – ossia H, OIII, SII, L. Quindi 10 pose da 900 secondi in binning 1x1 per ogni canale e pose da 300 secondi in binning 1x1 per i canali RGB (10 pose per ogni canale colore). Purtroppo, per quanto riguarda le riprese colore RGB, sono limitato dall’inquinamento luminoso del sito dal quale riprendo, casa mia a Impruneta (FI). Inutile dire che il canale H-alfa è risultato molto più preponderante rispetto agli altri.

Una volta eseguita la calibrazione – con 15 dark frame, 16 bias e 12 flat frame per canale – comunque, la bontà delle riprese si è resa evidente e, ottenuti i file di somma e di sigma e