Coelum Astronomia 214 - 2017 - Page 154

154

Coelum Astronomia

Il primo test sulle stelle è stato fatto il 29 ottobre 2014, con lo specchio primario non ancora

alluminato. Questa prova ha messo in luce la necessità di modificare la cella dello specchio primario, per evitare che lo specchio diventasse astigmatico quando venivano puntati oggetti celesti vicino all’orizzonte. È stato quindi costruito un sistema a cinghia d’acciaio con tiranti per distribuire lateralmente il peso dello specchio in modo uniforme.

Completate e messe in opera le modifiche resesi necessarie, la sera del 27 gennaio 2015 abbiamo quindi ripuntato il telescopio verso il cielo: finalmente le stelle risultavano tonde! Anche il test al reticolo di Ronchi da 5 linee/mm, a cui hanno partecipato gli amici Maurizio Monti e Luigi Ferioli (presidente del gruppo astrofili G. e A. Bernasconi di Saronno e notissimo maestro di lavorazioni ottiche), ha mostrato righe sostanzialmente diritte, almeno entro 1/10 dello spazio interfrangia.

Ora non restava che far alluminare lo specchio primario, verniciare la struttura meccanica,

organizzare una bella gita in alta montagna in una giornata di cielo terso e aspettare che facesse buio per raccogliere tanta luce.

Sopra. La cella a 27 punti isostatici e cinghia laterale per lo specchio primario, grezza e poi finita.

Nel prossimo numero finalmente il dobson da 1 metro è pronto per l’osservazione, e Fabio ci illustrerà i risultati ottenuti e racconterà la meraviglia suscitata durante le prime osservazioni pubbliche con la sua “creatura”. Non dimenticate di leggere anche le precedenti puntate che trovate su Coelum Astronomia 212 e 213.