Coelum Astronomia 213 - 2017 - Page 66

Altri luoghi analoghi sono posti nell’Africa del Nord, con due aree situate rispettivamente ai confini fra Libia e Tunisia, e Libia e Egitto.

L’Asia è invece messa decisamente male, senza alcuna tripletta di eclissi, mentre il Sud Africa se ne prende un paio, rispettivamente in Botswana e in Namibia.

Nel Nord America saranno gratificati il Canada, con la parte meridionale dell’isola di Terranova, i dintorni della città di New Orleans negli Stati Uniti e, in Messico, la foce del Rio Grande, al confine con gli USA. In questo giro del mondo manca ancora l’Australia, con la zona del Lago Gairdner, qualche centinaio di chilometri a NW della città di Adelaide.

Quattro eclissi? Qui siamo proprio nel campo degli eventi quasi miracolosi, ed è davvero curioso che l’unico caso “terrestre” si stia verificando proprio a due passi da noi: più precisamente nel deserto libico di nordest, al confine con l’Egitto, interessato negli anni 2006, 2027, 2053, 2060 dal passaggio di quattro percorsi d’ombra che s’incroceranno in una regione romboidale larga al massimo 200 km.

(Tratto da Coelum n. 178)

quasi la stessa grandezza angolare: circa 30'. A Sole lontano e Luna vicina corrisponde un’eclisse di lunga durata (grande zona d’ombra sulla Terra; comunque, meno di 300 km di diametro). A Sole vicino e Luna lontana corrisponde un’eclisse di breve o brevissima durata (piccola zona d’ombra sulla Terra) o addirittura un’eclisse anulare (se i centri di Sole e Luna sono praticamente allineati).

Inoltre va tenuto conto della zona della Terra interessata dal fenomeno. Il cono d’ombra della Luna può cadere sulla Terra, diciamo così, a perpendicolo se cade nelle zone equatoriali o può prenderla di striscio se cade nelle zone polari.

Sopra. Nell’angolo di deserto situato tra Libia ed Egitto (alle coordinate approssimative di 30°N, 24°E) si incrociano i percorsi d’ombra di ben quattro eclissi totali di Sole, che avranno luogo dal 2006 al 2060 in un arco, cioè, di soli 54 anni!

Coelum Astronomia

66