Coelum Astronomia 213 - 2017 - Page 31

Sopra. Forse meno spettacolari di altre immagini, ma queste sono le prime testimonianze in assoluto del passaggio del bolide, riprese dall’IMTN. Dall’alto: ripreso quasi per un pelo, dalla telecamera di videosorveglianza di Cuneo, gestita da Paolo Demaria; da Casteggio SE (sudest è l'orientamento fisso della camera, in provincia di Pavia) gestita da Maurizio Morini; dalla postazione Lazio N, gestita da Diego Valeri. Crediti: IMTN.

fonti. Ce ne hanno parlato Roberto Labanti su Query on Line (il portale della rivista del CICAP) e David Puente sul suo blog.

Nei giorni successivi l’evento, sono poi arrivati i primi filmati della rete PRISMA per la sorveglianza sistematica di meteore e atmosfera dell’INAF della quale segnaliamo i video della stazione ITVE02 situata presso il Liceo Scientifico P. Paleocapa di Rovigo e dall’Osservatorio di Asiago Cima Ekar del Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Padova.

Il 2 giugno sono usciti, oltre a nuove fotografie e video, anche i primi risultati sulla traiettoria a cura della Sezione Meteore della UAI (Unione Astrofili Italiani), che potete trovare qui di seguito. Tra i video rilasciati, è risultato particolarmente spettacolare il video ripreso dalla stazionevideo MET38 di Venezia Lido (VE).

Il bolide del 30 maggio è stato, fortunatamente, solo un emozionante spettacolo, ma il rischio di una nuova Chelyabinsk non è poi così remoto. Ricordiamo che il 30 giugno di ogni anno, anniversario del più drammatico evento di Tunguska (30 giugno 1908), si celebra l’Asteroid Day, proprio per ricordare che il rischio, per quanto basso, c’è ed è necessario mantenere alta l’attenzione di tutti al problema, sollecitando chi ha responsabilità scientifiche e di governo a occuparsene sempre più approfonditamente.

Sempre per questo motivo, il numero 212 di Coelum Astronomia di giugno è stato dedicato all’argomento con uno speciale per capire di cosa si tratta, quali rischi corriamo davvero e quali sono le strategie per affrontarlo: due lunghi articoli di approfondimento, un’intervista a Maura Tombelli, la Signora degli Asteroidi, e la presentazione di Asteroid Day Italia 2017 firmata da Gianluca Masi.

www.coelum.com

31