Coelum Astronomia 213 - 2017 - Page 25

OpportunityMarte, Sol 4767 (21 giugno 2017).

Il MER-B si trova sulla parte alta della “Perseverance Valley” posta sul bordo del cratere Endeavour.

Il 4 giugno si è verificato un guasto al sistema di sterzata della ruota anteriore sinistra: l’attuatore è andato in stallo bloccando la ruota su un angolo di 33°.

Successivi tentativi non hanno avuto successo e, per comparazione, sono stati mandati gli stessi comandi all’altra ruota anteriore la quale ha risposto alla perfezione. Ulteriori tentativi con diversi voltaggi di comando non hanno avuto successo.

I tecnici sono ora al lavoro sul modello ingegneristico a Terra per trovare una soluzione.

Durante questa sosta forzata, il rover sta comunque riprendendo delle immagini panoramiche (anche con i 13 filtri di cui è equipaggiato) oltre alle solite rilevazioni meteorologiche.

Al Sol 4759 (13 giugno 2017), l’energia generata dai pannelli solari è stata di 343 Wh con un’opacità atmosferica (Tau) di 0,842 e un fattore polvere sui pannelli di 0,529 (pannelli perfettamente puliti hanno un fattore polvere di 1). Tutti i sistemi sono in condizioni di funzionamento nominale. L’odometria totale è ora a 44,86 km percorsi sulla superficie di Marte.

www.coelum.com

25

Mars Exploration Rover

del Falcon 9 con il primo stadio rientrato nella landing zone 1 e arrivo sulla Stazione con l'attracco il 5 giugno.

Il 23 maggio, Whitson e Fischer hanno eseguito

un‘attività extraveicolare imprevista causata dal guasto al computer presente sul traliccio portante della Stazione. Il pezzo guasto è stato sostituito con uno di scorta presente a bordo.

Il 4 giugno, il cargo Cygnus OA-7 battezzato SS John Glenn è stato sganciato dal modulo Unity per mezzo del braccio robotico della Stazione e rilasciato per il rientro distruttivo in atmosfera, avvenuto l’11 giugno dopo che la capsula ha eiettato una coppia di cubesat.

Il 14 giugno è stato lanciato dal cosmodromo di Baikonur il cargo Progress MS-06. Ha attraccato al molo Zvezda due giorni dopo portando a bordo circa 2400 kg di rifornimenti.

Il 3 giugno è avvenuta una cosa curiosa, quando il satellite segreto USA-276, lanciato il primo maggio con un vettore Falcon 9 della SpaceX, è passato a meno di 10 km di distanza dalla Stazione. Non sono stati fatti annunci particolari e non è nemmeno chiaro se vi è stata comunicazione con gli stati partner delle operazioni della ISS per informarli del potenziale pericolo. Dieci chilometri sembrano tanti, ma per un veicolo che viaggia a 8 km/s si tratta di un potenziale ostacolo che può trovarsi a poco più di un secondo di distanza.

Sulla Stazione Spaziale, oltre al modulo BEAM, sono attualmente ormeggiate la Progress MS-05 (66), Progress MS-06 (67), la Soyuz MS-04 (49) e la Dragon CRS-11.

Crediti: NASA/JPL.