Coelum Astronomia 213 - 2017 - Page 220

successore di portare nel “club” tanti altri appassionati di “insignificanti” puntini luminosi. Non smettete dunque di partecipare e di inviarci le vostre segnalazioni all’indirizzo email club100asteroidi@coelum.com.

Luca Maccarini

Giovanni Natali

Giuseppe Pappa

Giuseppe Ruggiero

Edoardo Carboni

Adriano Valvasori

Jean Marc Lechopier

Riassunto della situazione:

66

99

47

94

28

La bandierina indica chi ha concluso l'impresa ed è ora a tutti gli effetti socio del Club dei 100 Asteroidi.

La freccia indica i partecipanti che hanno aumentato il loro punteggio.

Ugo Tagliaferri

Bruno Picasso

4

8

Dino Pezzella

Andrea Tomacelli - Valeria Starace

Paolo Palma

Partecipare all’iniziativa è davvero molto semplice! Non ci sono requisiti particolari da avere — se non la passione per l’osservazione del cielo e in particolare degli asteroidi — né è richiesta alcuna iscrizione. Semplicemente sarà sufficiente contattare il curatore del Club, Claudio Pra, all’indirizzo email club100asteroidi@coelum.com.

È necessario dar prova delle proprie osservazioni? No! Come in un tacito accordo tra gentlemen, tutti i partecipanti si impegnano a non barare! Basterà quindi la parola data da ogni osservatore.

Ma quali sono i 100 asteroidi di cui è richiesta l’osservazione? Sono i primi 100 asteroidi scoperti, come puoi leggere nell’articolo da cui tutto nasce, un articolo pubblicato su Coelum Astronomia e che è possibile leggere liberamente sul nostro sito web.

Cosa aspetti dunque? Partecipa anche tu!

Forza, fatevi sotto! Partecipare è divertente e gratuito!

Il Club dei 100 Asteroidi: Situazione al 31 maggio

Nessuna notizia dai nostri cacciatori di asteroidi. Speravamo di riceverne da Giuseppe Pappa, a cui manca solo (86) Semele per chiudere la partita. L’asteroide è passato all’opposizione a fine maggio ma Giuseppe, a quanto pare, non è ancora riuscito a “catturarlo”. Semele si trova infatti nello Scorpione, a declinazione fortemente negativa, e le sue condizioni osservative andranno via via peggiorando, sia come altezza in cielo che come luminosità. Quest’ultima, già critica all’opposizione, andrà attestandosi sulla quattordicesima grandezza, che a quell’altezza significa dover osservare un oggetto niente affatto banale.

Forza Giuseppe, il prosecco è già in fresco qui al club e aspetta di essere stappato!

Dopo la “scorpacciata” di aprile Jean Marc Lechopier ha potuto invece godersi un meritato riposo in attesa di riprendere la caccia degli ultimi sei asteroidi che mancano alla sua collezione.

A proposito di riposo, è quasi un letargo quello che coinvolge tutti gli altri nostri concorrenti a cui auguro un pronto e affamato risveglio se vorranno muovere la loro situazione.

Coelum Astronomia

220