Coelum Astronomia 213 - 2017 - Page 182

19 agosto, ore 04:30: congiunzione Luna – Venere

Sempre nelle ultime ore della notte ma Luna e Venere ci regalano una magnifica congiunzione abbastanza stretta nella costellazione dei Gemelli. Una sottilissima falce di Luna (fase 10%), sorgerà infatti dall’orizzonte est-nordest a soli 3° da Venere (mag. –4,0) attorno alle 3:30. Per una ripresa a campo largo converrà attendere l’ora indicata in cartina, per avere una buona altezza e, con un campo particolarmente ampio, includere nell’immagine anche il ricchissimo cielo di Orione e dei suoi brillanti astri. Ma nell’attesa si potrà tentare anche qualche suggestiva fotografia con Luna e Venere bassi sull’orizzonte immersi nel paesaggio o, avendo uno specchio d’acqua a disposizione, il loro riflesso. Si potranno poi seguire fino all’alba e, in ogni momento, una ripresa stretta potrà evidenziare la sottile falce lunare e, magari, anche l’evanescente luce cinerea.

20 agosto, ore 5:15: congiunzione tra una sottile falce di Luna e l’Ammasso del Presepe (M 44)

Una ripresa al limite, ma che potrà dare grande soddisfazione a chi riuscirà a portarla a termine. Il 20 mattina, una sottilissima falce di Luna (fase 3%) sorgerà attorno alle 4:40 anticipando il Sole di un paio d’ore. A soli 3° circa più a ovest, con lei sorgerà l’ammasso aperto M 44, chiamato l’Alveare (Beehive Cluster) o anche Presepe. La sfida sta nell’osservazione e la ripresa delle stelline dell’ammasso, che richiedono almeno un binocolo o un piccolo strumento, e del sottile arco di luna con la sua Luce Cinerea, nel poco tempo che intercorrerà tra quando saranno sufficientemente alti sull’orizzonte e prima che si perdano nella luce del crepuscolo.

25 agosto, ore 20:30: congiunzione Luna – Giove – Spica

Ecco un’altra bella congiunzione abbastanza stretta: questa volta è Giove ad accompagnare in prima serata il nostro satellite naturale, proprio al centro della Vergine. La Luna sarà una sottile falce crescente (fase 28%) e assieme al gigante gassoso si renderanno visibili nel cielo del crepuscolo, subito dopo il tramonto. All’ora indicata, nel momento del loro massimo avvicinamento, la Luna, alta poco meno di venti gradi sull’orizzonte ovest, si troverà circa 2,8° a nord di Giove (mag. –1,8) e circa 6° a nordovest di Spica (alfa Virginis; mag. +1,01).

Potranno essere seguiti però per non molto tempo, con lo scurirsi del cielo, la loro altezza si farà via via più contenuta, finché non tramonteranno, attorno alle ore 21:30.

Coelum Astronomia

182