Coelum Astronomia 212 - 2017 - Page 22

22

Coelum Astronomia

Premio Letterario Galileo 2017

Si è conclusa l’undicesima edizione

di Redazione Coelum Astronomia

Il 5 maggio scorso si è svolta la cerimonia di premiazione del Premio Galileo, premio letterario per la divulgazione scientifica organizzato dal Comune di Padova in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova.

Come ormai è diventata consuetudine, il Palazzo della Ragione ha ospitato il grande evento che chiude l’edizione 2017, iniziata il 18 gennaio con la proclamazione della cinquina selezionata dalla giuria scientifica presieduta da Dario Bressanini, chimico, divulgatore scientifico e scrittore italiano.

Di fronte a oltre 400 studenti provenienti dalle scuole superiori di tutta Italia, e in rappresentanza delle 57 scuole che hanno partecipato alla votazione, è stato proclamato vincitore dell’undicesima edizione Guido Tonelli, con il libro “La nascita imperfetta delle cose” (Rizzoli Editore, 2016), che racconta della scoperta del bosone di Higgs e della nuova fisica che ha preso il via da questa scoperta.

A condurre la cerimonia Massimo Polidoro, giornalista, scrittore e divulgatore scientifico, segretario nazionale del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale) ed Elisa Billato giornalista di RAI 3 Veneto.

Gli autori della cinquina si sono dati il turno sul palco, raccontando il loro libro e rispondendo alle domande (sempre molto pertinenti e originali… e a volte anche un po’ politicamente “scomode”) dei ragazzi, che hanno dimostrato il loro sempre grande entusiasmo, anche mettendosi in fila per un autografo e un selfie con gli scrittori.

Mai come quest’anno l’edizione è si è svolta all’insegna della scienza ma anche del senso critico, avendo affrontato con serietà e rigore scientifico argomenti che riguardano bufale e dicerie su temi importanti e attuali come l’emergenza vaccini – con il bel libro di Andrea Grignolio, “Chi ha paura dei vaccini?” (Codice Edizioni, 2016) – o del rapporto in generale degli italiani con il tema della salute e delle medicine – con il libro di Silvia Bencivelli e Daniela Ovadia, “È la medicina, bellezza!” (Carocci Editore, 2016) – o ancora sulle tante cose dette, a volte a sproposito, sulla previsione dei terremoti in occasione dei tragici eventi che hanno colpito l’Italia lo scorso anno – con il libro di Alessandro Amato, “Sotto i