Coelum Astronomia 212 - 2017 - Page 154

Le fasi migliori per l'osservazione sono 3 o 4 giorni dopo il Primo Quarto oppure 2 giorni dopo

l'Ultimo Quarto, anche con un semplice binocolo, vista la colorazione scura delle sue rocce basaltiche rispetto alla maggiore albedo degli altipiani adiacenti.

Il mare Humorum, con una superficie di 110 000 km quadrati e un diametro di circa 400 km, è delimitato a nord dall'estremità meridionale dell'oceanus Procellarum, a nordest da una porzione del mare Cognitum e a est dall'estremità occidentale del mare Nubium.

Altre zone relativamente pianeggianti anche se di limitata estensione si trovano a breve distanza dal suo bordo meridionale: la Palus Epidemiarum (diametro 309 km) e il Lacus Excellentiae (diametro 150 km). Trattandosi di un grande bacino colmato di materiale lavico, il fondo di Humorum si presenta notevolmente appiattito ma con una considerevole quantità di piccoli craterini sparsi su gran parte della sua superficie. In posizione quasi centrale abbiamo Doppelmayer-L (4 km), Doppelmayer-K (5 km) e Doppelmayer-J (6 km) osservabili

con rifrattori da 100 mm o riflettori da 150/180 mm in favorevoli condizioni osservative. Inoltre nella medesima area centrale citiamo Puiseux-F, Puiseux-C e Puiseux-B, tutti con diametro di 4 km e individuabili con strumenti riflettori di 150/200 mm. Oltre alle citate formazioni disposte in modo da suggerire una sorta di curioso "pentagono" centrale, gli innumerevoli craterini di piccolissimo diametro costituiscono certamente un ambìto bersaglio per i nostri telescopi, ma in questo caso non si potrà prescindere da eccellenti (quanto rare!) condizioni osservative contestualmente all'utilizzo di strumenti perfettamente collimati e in perfetto equilibrio termico. Infine citiamo

154

Coelum Astronomia

Esplorazione lunare

In merito all'esplorazione della Luna, la sonda dell'Agenzia Spaziale Europea "SMART-1", lanciata in orbita intorno al nostro satellite per testare nuove tecnologie per la strumentazione scientifica e per la mappatura a Raggi X e IR, il 3 settembre 2006 venne fatta precipitare sul Lacus Excellentiae a sudovest del mare Humorum.

2