Coelum Astronomia 212 - 2017 - Page 124

124

Coelum Astronomia

Giove

Osservabile per buona parte della notte.

Mag.: da –2,2 a –2,1; Diam.: da 40,7" a 37,5".

Nel corso di giugno Giove si troverà tra le stelle della costellazione della Vergine e si mostrerà stazionario il giorno 10, per riprendere poi il suo moto diretto. A inizio mese il grande pianeta si troverà ancora in buone condizioni di visibilità, culminando verso le ore 21:30 e tramontando verso le 3 di notte. Nel corso del mese Giove anticiperà gradualmente di circa due ore gli orari di culminazione e tramonto, per cui la sua osservabilità diminuirà gradualmente. Per tutto il mese, essendo molto luminoso, potrà essere facilmente rintracciato a occhio nudo e, attraverso un telescopio già a 35 ingrandimenti (un Newton 200 f/5 per chi scrive), sarà possibile scorgere le bande equatoriali nord e sud e, in condizioni di seeing ottimale, anche le zone temperate dei due emisferi.

Saturno

In Opposizione – Osservabile per tutta la notte.

Mag.: +0,1; Diam.: 41,8" (anelli inclusi).

A giugno si verificheranno le condizioni ottimali per osservare Saturno: il pianeta sarà infatti in

opposizione il 15 giugno e, nello stesso giorno, si troverà anche al perigeo, il punto della sua

orbita più vicino alla Terra. Per tutto il mese Saturno sarà rintracciabile entro i confini

della costellazione di Ofiuco. L'osservazione di Saturno in questo mese potrà rivelare, sia

attraverso l'osservazione visuale sia attraverso camere CCD, dettagli estremamente fini (a

patto che ci sia una bassa turbolenza atmosferica) come, ad esempio, la Divisione

Cassini, una zona all'interno dell'anello di Saturno caratterizzata da una densità di

materia relativamente bassa, ragione per cui al telescopio appare come una zona vuota.

Urano

Osservabile con difficoltà nella seconda parte della notte.

Mag.: +5,9; Diam.: 3,4" a 3,5".

Nel corso del mese, Urano sarà osservabile la mattina molto presto tra le stelle dei Pesci. A inizio mese sorgerà verso le 3 e mezza di notte mentre a fine mese la sua levata si anticiperà di un paio di ore. La sua altezza sarà sempre molto ridotta sull’orizzonte est, quando potremo tentare di osservarlo ma, con il passare dei minuti, si perderà via via nel chiarore dell’alba.

Nettuno

Osservabile nella seconda parte della notte

Mag.: +7,9; Diam.: 2,3".

Nettuno sarà stazionario il 16 giugno, quando inizierà a muoversi di moto retrogrado tra

le stelle dell'Acquario. A inizio mese sorgerà verso le 2 di notte (a mezzanotte a fine mese), per cui si potrà osservare nel corso della seconda parte della notte.

A sinistra. Da qualche anno va sempre più prendendo piede la consuetudine di ritrovarsi a festeggiare il giorno del solstizio come ai tempi del paganesimo druidico. Luogo prediletto, il cerchio sacro di Stonehenge, dove una folla variopinta attende il sorgere del Sole traguardando la pietra centrale del viale di accesso, la “heel stone”.