Coelum Astronomia 212 - 2017 - Page 150

LUNA

di Francesco Badalotti

La Luna di Giugno

Giugno si apre, il primo del mese, col nostro satellite in fase di Primo Quarto prevista per le ore 14:42 quando, dopo la culminazione in meridiano delle ore 19:41 a +52°, a causa del procedere della stagione estiva sarà osservabile dalle ore 22 circa a un'altezza iniziale di +41° nel cielo di sudovest, fra le costellazioni del Leone e della Vergine, fino al tramonto previsto per le prime ore della notte successiva. Avendo a disposizione il Primo Quarto già in apertura del mese, ci sarà solo l'imbarazzo della scelta fra le innumerevoli strutture visibili in una delle migliori e più produttive fasi lunari. Nella consueta progressione della fase crescente il nostro satellite sarà in Plenilunio alle ore 15:10 del 9 giugno quando si troverà a –55° sotto l'orizzonte. La successiva fase calante vedrà l'Ultimo Quarto il giorno 17 alle ore 13:33 con la Luna poco sotto l'orizzonte (–4°) pochi minuti dopo il suo tramonto avvenuto alle ore 13:10, mentre sarà in Novilunio la notte del 24 giugno alle ore 04:31. Da qui ripartirà il nuovo ciclo lunare in fase crescente quando di sera in sera la porzione illuminata aumenterà progressivamente fino alla fase di 6,7 giorni che la sera del 30 chiuderà il mese in corso. In tale occasione, a un'altezza iniziale di +22°, sarà possibile osservare la Luna verso sudovest fino alle primissime ore della notte.

150

Coelum Astronomia

A destra. La tabella riporta gli orari di sorgere, culminazione, altezza (in gradi raggiunta all’istante della culminazione) e del tramonto, oltre alla costellazione di transito. Gli istanti e i dati degli eventi riportati, calcolati per le ore 00:00 in TMEC (TU+1), sono topocentrici, ovvero riferiti alla posizione geografica di un osservatore posto a Long. 12° E; Lat. 42° N. Gli altri valori relativi al nostro satellite sono disponibili qui.

Sopra. Le fasi della Luna in giugno, calcolate per le ore 00:00 in TMEC. La visione è diritta (Nord in alto, Est dell’osservatore a sinistra). Nella tavola sono riportate anche le massime librazioni topocentriche del mese, con il circoletto azzurro che indica la regione del bordo più favorita dalla librazione.