Coelum Astronomia 212 - 2017 - Page 136

136

Coelum Astronomia

Alla Scoperta del Cielo dalle Costellazioni alle Profondità del Cosmo

La Lira

di Stefano Schirinzi

Seconda Parte

Nella Storia e nel Mito

Una delle curiosità che riguardano il cielo boreale è quella relativa al fatto che due delle stelle più luminose dell’intera volta celeste giacciono opposte rispetto alla Stella Polare, alla medesima distanza da questa: sono Vega e Capella, rispettivamente quinta e sesta in ordine tra le stelle più luminose del cielo, con una differenza di soli 5 centesimi di magnitudine nella loro luminosità apparente. Mentre “la capra” – così come la magnifica stella dorata dell’Auriga veniva chiamata in passato – passa esattamente allo zenith nelle gelide serate invernali, la più luminosa stella del grande Triangolo Estivo raggiunge lo zenith nelle calde serate estive, facendo capolino sull’orizzonte di nord–est a maggio già di prima serata. Data la sua declinazione fortemente settentrionale, pari a +38,7°, Vega e la piccola ma ben distinta

costellazione da essa dominata, la Lira, risultano circumpolari per latitudini a nord di 51°: per questo motivo, già alla latitudine di Londra e Berlino, il diamante della Lira e la piccola ma ben distinta costellazione non tramontano mai durante tutto il corso dell’anno.

Prosegue ora il nostro viaggio, iniziato sul numero scorso, alla scoperta di questa piccola ma ricchissima costellazione.

Nome: Lira

Nome Latino: Lyra

Genitivo: Lyrae

Sigla Internazionale: Lyr

Leggi la I Parte

Clicca qui!