Coelum Astronomia 211 - 2017 - Page 16

16

Coelum Astronomia

C'è aria di famiglia tra le stelle

È aperta la caccia all'“Albero della vita” della nostra Galassia

Fino a poco fa le stelle erano dei corpi celesti da classificare con sigle alfanumeriche, sulla base dei loro colori, età, temperatura, composizione chimica, ecc. Tutti parametri fisici osservabili, informazioni preziose per l'indagine della loro vita e della loro evoluzione.

Ma grazie ad un recente studio condotto da astronomi dell'Università di Cambridge, le stelle oggi sono anche assimilabili a figli, cugini, nonni: in cielo possiamo, cioè, osservare anche delle famiglie, in grado di dirci molto sulla loro storia. Ma come?

Il team britannico guidato dall'astronoma Paula Jofré, in collaborazione con Cile e Spagna, ha indagato il passato di 22 stelle nella nostra Galassia, incluso il Sole, analizzando la loro composizione chimica sulla base di 17 elementi chimici.

La scelta delle stelle è caduta sui gruppi spettrali F, G (quello del Sole) e K, e tra gli elementi chimici evidenziati, tanto per citarne alcuni, ci sono: Carbonio, Calcio, Ossigeno, Silicio, Alluminio e Ferro.

L'idea innovativa alla base di questa ricerca consiste nell'individuare i “legami di sangue” stellari grazie alle tecniche utilizzate usualmente dai biologi in fatto di evoluzione della specie, ricostruendo dei veri e propri alberi genealogici: quei grafici usati nelle analisi di genetica che mostrano l'evoluzione degli organismi viventi

di Daria Guidetti