Coelum Astronomia 211 - 2017 - Page 153

Le ragioni di questa attenzione sono molteplici: innanzitutto il cielo è una parte del contesto naturale di parchi e riserve, anche se misconosciuto, e la tutela del cielo stellato, minacciato dall’inquinamento luminoso e dallo smog nell’atmosfera, è certamente una delle finalità ampie delle aree protette.

Inoltre intorno all’astronomia ruotano molte iniziative culturali e sociali: oltre agli osservatori astronomici professionali e alla loro attività scientifica e divulgativa,

esistono molte associazioni di astrofili che realizzano iniziative popolari di sensibilizzazione ed educazione sul tema. Un’attività particolarmente di interesse anche per le aree protette che spesso, ospitando cieli bui, sono luoghi di elezione per l’osservazione del cielo.

Inoltre, aspetto rilevante per la costruzione di un progetto di rete su questo tema, le aree protette del Lazio ospitano numerosi osservatori astronomici, sia professionali che amatoriali – la quasi totalità di quelli della regione, se si considerano oltre a parchi, riserve e monumenti naturali anche i siti della Rete Natura 2000.

Nei parchi del Lazio sono localizzati ad esempio l’Osservatorio Astronomico di Roma (OAR-INAF), nel Parco Regionale dei Castelli Romani troviamo l’Osservatorio di Monte Mario (sede centrale

dell’INAF), nella Riserva Naturale Omonima ci sono l’Osservatorio Fuligni dell’ATA (sempre nel Parco Regionale Castelli Romani), l’Osservatorio di Monte Rufeno (proprietà della Riserva Naturale), l’Osservatorio di Cervara promosso dal Parco Regionale Monti Simbruini, e molti altri. Inoltre ci sono importanti aspetti storici: ad esempio, nello stesso Parco Regionale dell’Appia Antica hanno trovato spazio le attività geodetiche di Padre Angelo Secchi nell’Ottocento, così come la Riserva di Monte Mario ha al suo interno il Primo Meridiano d’Italia sviluppato dallo stesso grande astronomo, del quale nel 2018 ricorre il Bicentenario dalla nascita.

L’edizione 2017 si preannuncia quindi altrettanto interessante della precedente, siete quindi tutti invitati a partecipare, ricordando che l’ingresso e le attività saranno in gran parte gratuite.

2, 3 e 4 giugno 2017

Parco Regionale dell'Appia Antica

Cartiera Latina, Via Appia Antica 42, Roma

www.coelum.com

153