Coelum Astronomia 211 - 2017 - Page 103

FENOMENI E CONGIUNZIONI

www.coelum.com

103

Nei giorni tra il 6 e l’8 maggio, alle ore 22:30, potremo assistere a una bella evoluzione di una congiunzione tra la Luna, quasi piena (fase dall’85% al 96%) e il pianeta Giove, brillante e facilmente riconoscibile anche nel chiarore lunare (mag. –2,4). I due astri si incontreranno tra le stelle della costellazione della Vergine, dando vita a una bella configurazione che coinvolge anche le stelle Spica (alfa Virginis; mag. +0,95) e Porrima (gamma Virginis; mag. +2,7), anche se risulteranno difficili da scorgere, immerse nella luce del nostro satellite naturale. Il tutto avverrà in un arco temporale di tre giorni, nello spazio di circa 19°, a un’altezza di 40° sull’orizzonte sud.

6, 7 e 8 maggio, ore 22:30: un balletto tra Luna e Giove tra le stelle della Vergine

Il mese di maggio continuerà ad essere ottimo per l’osservazione e la ripresa di Giove, che a circa un mese dall’opposizione è sempre alto in cielo e visibile per gran parte della notte, tuttavia sarà la Luna ad essere la protagonista di una serie di interessanti congiunzioni, a partire proprio dall’incontro con il brillante Giove in uno stretto abbraccio, il 7 maggio. Le successive congiunzioni vedranno il nostro satellite naturale incontrare gli altri pianeti brillanti, Saturno e Venere (ma anche il debolissimo Nettuno), a distanze però sempre piuttosto ampie.

Sopra. L’immagine mostra l’evoluzione della congiunzione nei giorni 6, 7 e 8 maggio. In particolare, il cielo è incentrato alle ore 22:30 del 7 maggio, quando Giove (mag. –2,4) e Luna (fase 92%) si incontreranno a stretta distanza (appena un grado e mezzo), a circa 44° sull’orizzonte sud. Nei giorni immediatamente precedenti e successivi, assisteremo al progressivo avvicinamento e allontanamento della Luna al re dei pianeti del Sistema Solare: il 6 maggio, la Luna, sempre alle 23:30, si troverà a circa 8° e mezzo a est di Porrima, mentre l’8 maggio sarà a circa 6° a nordovest di Spica.