Coelum Astronomia 211 - 2017 - Page 10

Lo scorso 19 aprile un NEO (Near Earth Object), un asteroide chiamato 2014 JO25, scoperto nel maggio 2014 dagli astronomi del Catalina Sky Survey vicino a Tucson in Arizona, è transitato molto vicino alla Terra, a 4,5 volte la distanza lunare.

In realtà non è raro il passaggio di oggetti a poche distanze lunari dalla Terra: solo negli ultimi 12 mesi ci sono stati più di 230 passaggi entro 5 distanze lunari dal centro della Terra, quindi in media quasi 20 al mese! Tuttavia, nessuno di essi raggiunge comunque la magnitudine +22 (risultano sempre meno luminosi), la fatidica soglia che definisce un oggetto potenzialmente pericoloso (PHA) e che corrisponde a circa 140

metri di diametro nominale.

C'è da dire che questi sono gli oggetti ufficialmente scoperti e catalogati mentre, presumibilmente, ancora molti sfuggono all’osservazione perché piccoli e in condizioni di illuminazione sfavorevole.

La particolarità di 2014 JO25 è quella di essere un vero gigante: la sua magnitudine assoluta è +18,1 e un diametro vicino ai 650 metri.

La minima distanza è stata raggiunta di giorno, alle 14:24 ora italiana, ma solo

intorno alle 23:30 il NEO si è mostrato alla massima luminosità. In quel momento, l’asteroide ha raggiunto la magnitudine +10,7 rendendosi quindi visibile anche con uno strumento amatoriale di piccole dimensioni. Molti sono stati gli appassionati e astrofili che si sono cimentati nell'osservazione. Presentiamo qui l'immagine di Gerardo Sbarufatti che ha ripreso la traccia luminosa dell'asteroide in rapido movimento. Tutte le informazioni sull'immagine possono essere lette nella scheda su PhotoCoelum.

10

Coelum Astronomia

2014 JO25 sfiora la Terra

di Marco Di Lorenzo e Redazione Coelum Astronomia

A destra. Il passaggio ravvicinato dell’asteroide 2014 JO25 mentre attraversava la costellazione dei Cani da Caccia. La traccia data da 600 secondi di posa mostra delle irregolarità causate forse dal moto spiraliforme. Ripresa di Gerardo Sbarufatti il 19 aprile alle 22:20.

Sotto. Il passaggio dell'asteroide 2014 JO25 ripreso da Paolo Bacci (GAMP).

Sotto. Il passaggio ravvicinato dell’asteroide 2014 JO25 mentre attraversava la costellazione dei Cani da Caccia. La traccia data da 600 secondi di posa mostra delle irregolarità causate forse dal moto spiraliforme. Ripresa di Gerardo Sbarufatti il 19 aprile alle 22:20.