Coelum Astronomia 211 - 2017 - Page 156

Il Primo Congresso Nazionale degli Astrofili Ricercatori

Faenza 11 marzo 2017

di Paolo Campaner

Un grande successo per il 1° Congresso degli astrofili ricercatori che si è tenuto a Faenza, lo scorso sabato 11 marzo 2017.

Promotori di questo primo incontro è stato il Gruppo Astrofili G. B. Lacchini di Faenza. Lo scopo del congresso è quello di informare e stimolare gli astrofili sulle possibilità concrete di dare un reale contributo alla ricerca scientifica, seppure condotta a livello amatoriale, in ambito astronomico e non solo.

Oltre un centinaio di partecipanti si sono dati appuntamento al congresso di Faenza affollando l'auditorium del Museo Civico di Scienze Naturali, proprio in occasione del 50° anniversario della scomparsa di G. B. Lacchini, astrofilo, astronomo socio fondatore dell'AAVSO e grande osservatore di stelle variabili. Dalle capacità umane incredibili, è stato commemorato con la dedica a suo nome di un asteroide scoperto dall'astrofilo Silvano Casulli.

Un momento di emozione irripetibile si è presentato quando Paolo Bacci, nuovo responsabile UAI della sezione di ricerca sui corpi minori del Sistema Solare, ha presentato le recentissime immagini dell'asteroide G. B. Lacchini, riprese con vari telescopi, sia professionali che amatoriali, eseguite per questo evento.

Seguiti da tutti con silenziosa attenzione sono stati i toccanti aneddoti di vita e di ricerca e il ricordo del modo acuto di guardare le stelle proprio di Lacchini, raccontati con profondo rispetto e anche un po’ di nostalgia direttamente dalla Sig.ra Vittoria Lacchini, nipote dell’illustre astronomo. Vittoria ha saputo trasmettere attraverso le sue parole un esempio di vita, come poche, dedicata all'attività scientifica astronomica, apprezzata non solo in Italia ma, con orgoglio, riconosciuta anche all'estero e nel mondo intero.

È stato poi il momento della premiazione di due meritevoli studenti, delle classe 4B dell'Istituto

156

Coelum Astronomia