Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 97

www.coelum.com

97

Essendo tipicamente appannaggio di focali molto lunghe, in grado di dare una buona scala d’immagine, è l’esempio perfetto per l’uso di gain elevati e pose molto corte, anche di pochissimi secondi. I pixel piccoli e la lunga focale daranno campionamenti molto elevati e l’impiego del lucky imaging (ossia quella tecnica che prevede la selezione dei migliori frame) – usata anche in alta risoluzione planetaria – potrà dare risultati sorprendenti.

1. Soggetti estremamente luminosi e compatti (come M 57) ripresi a banda larga (es. L-RGB)

Sopra. Confronto tra una ripresa di M 57, la Nebulosa Anello, ottenuta col popolare sensore CCD KAF-8300 e una ripresa ottenuta invece con un sensore CMOS Panasonic MN34230. L’elevata efficienza del sensore CMOS ha prodotto un’immagine con un rapporto segnale/rumore decisamente migliore nella stessa unità di tempo e impiegando lo stesso numero di pose.