Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 29

OpportunityMarte, Sol 4676 (19 marzo 2017).

Il MER-B si sta spostando verso sud costeggiando il bordo del cratere Endeavour. L’attuale obiettivo è raggiungere una scarpata che si trova a circa 700 metri a sud dell’attuale posizione.

Il 28 febbraio Oppy ha eseguito l’ultimo rilievo scientifico all’interno del cratere Endeavour, dopodiché ne è uscito in modo da puntare in modo deciso verso il suo attuale obiettivo.

Come sempre lungo la strada le varie fotocamere e gli altri strumenti di bordo rilevano tutto ciò che è possibile registrare, dalle condizioni meteo alle immagini del panorama che circonda Oppy.

L’opacità atmosferica è ancora alta, dopo le recenti tempeste di polvere che si sono verificate nella regione, ma la situazione non è preoccupante e le operazioni proseguono speditamente anche perché il vento tendenzialmente pulisce i pannelli solari: infatti a un aumento dell’opacità atmosferica è corrisposto un miglioramento del fattore di polvere sui pannelli.

Al Sol 4663 (6 marzo 2017), l’energia generata dai pannelli solari è stata di 441 Wh con un’opacità atmosferica (Tau) di 1,660 e un fattore polvere sui pannelli di 0,770 (pannelli perfettamente puliti hanno un fattore polvere di 1). Tutti i sistemi sono in condizioni di funzionamento nominale. L’odometria totale è ora a 44,11 km percorsi sulla superficie di Marte.

www.coelum.com

29

Mars Exploration Rover

Mars Science Laboratory

CuriosityMarte, Sol 1642 (19 marzo 2017).

Il grande rover si trova alle falde del Monte Sharp, una formazione rocciosa alta 4800 metri posta al centro del cratere Gale, dove è atterrato oltre quattro anni fa.

I dati raccolti da Curiosity iniziano ad accumularsi e si possono già trarre delle indicazioni su diversi aspetti osservati dal rover sul pianeta rosso. Possiamo parlare dei fenomeni atmosferici come i dust devil, i mulinelli già rilevati e fotografati dalle altre missioni che, a quanto pare, insieme ai venti della rarefatta atmosfera, sono in grado comunque di provocare fenomeni di erosione e modellare la superficie marziana, con la formazione di accumuli di polveri e la creazione di

Crediti: NASA/JPL.

A sinistra. Ripresa effettuata da Opportunity dalla cresta del bordo occidentale del cratere Endeavour.

Crediti: NASA/JPL-Caltech/Cornell/ASU.