Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 24

Alla ricerca di pianeti solitari e stelle mancate gli astronomi, grazie alle immagini del Telescopio Spaziale Hubble, hanno creato questo nuovo spettacolare mosaico della Nebulosa di Orione. Durante la loro ricerca nella famosa regione di formazione stellare, hanno trovato quello che potrebbe essere il pezzo mancante di un puzzle cosmico: il terzo membro a lungo perduto di un sistema stellare ormai spezzato.

Hubble individua una stella vagabonda e rivela la fine di un sistema stellare multiplo

di Pietro Capuozzo - Polluce Notizie

Il telescopio spaziale Hubble ha trovato l’anello mancante di un defunto sistema stellare multiplo all’interno della Nebulosa di Orione, distante 1300 anni luce dalla Terra.

Recenti osservazioni nell’infrarosso hanno rivelato la presenza di due stelle dirette a tutta velocità in direzioni opposte. Ricostruendo il loro moto, gli scienziati si sono accorti che le due stelle si trovavano nello stesso punto circa 540 anni fa, suggerendo che facessero parte di un sistema multiplo. L’energia attuale dei due astri, però, è nettamente minore di quella calcolata dagli scienziati.

Ora, nuove osservazioni effettuate da Hubble potrebbero aver risolto questo affascinante mistero cosmico, con l’individuazione di una terza stella che avrebbe fatto parte dello stesso sistema e che starebbe oggi trasportando l’energia ‘mancante’.

«Le nuove osservazioni di Hubble forniscono prove molto convincenti a favore del fatto che le tre stelle siano state espulse da un sistema stellare multiplo,» spiega Kevin Luhman della Penn State University, che ha guidato lo studio pubblicato sul The Astrophysical Journal Letters. «Non è la prima volta che osserviamo stelle espulse da sistemi multipli. Tuttavia, queste tre stelle sono i più giovani esempi di questo fenomeno, avendo poche centinaia di migliaia di anni di età. Le immagini all’infrarosso rivelano che queste stelle sono talmente giovani che potrebbero ancora essere circondate dal disco di materiale rimasto dalla loro formazione».

24

Coelum Astronomia