Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 22

22

Coelum Astronomia

Danzando sul crinale del

buco nero

Mai s’era vista una stella orbitare così vicina a un buco nero: un giro completo ogni 28 minuti.

di Pietro Capuozzo - Polluce Notizie

Un gruppo di astronomi ha osservato quella che potrebbe essere la stella più vicina ad un buco nero - una nana bianca che completa un'orbita attorno al vorace mostro cosmico in meno di mezz'ora. L'individuazione di questa insolita coppia porta la firma dei telescopi spaziali Chandra e NuSTAR e del radiotelescopio australiano ATCA (Australia Telescope Compact Array).

Il sistema binario, noto come X9, è situato nel cuore dell'ammasso globulare 47 Tucanae, a 14,8 mila anni luce dalla Terra. X9 è studiato ormai da diversi anni, ma solo di recente, le nuove osservazioni nella banda radio hanno rivelato la sua vera natura. In precedenza, gli astronomi ritenevano che si trattasse di una nana bianca che nell'atto di attrarre del materiale da una compagna simile al Sole; ora, invece, gli astronomi sono convinti che il sistema sia costituito da un buco nero che attrae materiale da una nana bianca.

I dati raccolti da Chandra nella regione spettrale dei raggi X indicano che la luminosità della stella varia seguendo un ciclo che si ripete ogni 28 minuti. Questo dato, secondo i ricercatori, corrisponderebbe al periodo impiegato dalla nana bianca a completare una rivoluzione intorno al buco nero - il più rapido balletto orbitale mai osservato tra una stella e un buco nero.

Le osservazioni di Chandra sono indicative anche della presenza di vaste quantità di ossigeno, una scoperta che conferma la natura di nana bianca della stella compagna. La stella sarebbe situata ad appena 2,5 distanze lunari dal buco nero.

Crediti: ESA/Hubble.