Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 17

17

www.coelum.com

Plasma Instrument for Magnetic Sounding (PIMS) che, insieme con il magnetometro, consentirà di calcolare lo spessore del guscio ghiacciato, la profondità dell'oceano e la salinità.

Interior Characterization of Europa using Magnetometry (ICEMAG), il magnetometro che misusrerà il campo megnetico vicino ad Europa e lavorerà con lo strumento PIMS per determinare lo spessore del guscio ghiacciato, la profondità dell'oceano e la salinità.

Mapping Imaging Spectrometer for Europa (MISE), uno spettrometro che mapperà la composizione di Europa, identificando chimica e materiali organici.

Europa Imaging System (EIS), due fotocamere, narrow e wide, che mapperanno la superficie del satellite ad una risoluzione media di 50 chilometri per pixel.

Radar for Europa Assessment and Sounding: Ocean to Near-surface (REASON), un radar penetrante a doppia frequenza progettato per scandagliare il guscio ghiacciato della luna.

Europa Thermal Emission Imaging System (E-THEMIS), un "rilevatore di calore" ad alta risoluzione che fornirà immagini termiche della superficie di Europa per identificare siti geologicamente attivi.

MAss SPectrometer for Planetary EXploration/Europa (MASPEX), uno spettrometro che determinerà la composizione della superficie, del sottosuolo e di qualsiasi debole particella di materiale espulso nello spazio.

Ultraviolet Spectrograph/Europa (UVS), uno spettrometro simile a quello del telescopio spaziale Hubble in grado di rilevare possibili geyser ed eruzioni di vapore acqueo.

SUrface Dust Mass Analyzer (SUDA), uno strumento che assaggerà direttamente eventuali particelle espulse dalla superficie di Europa.

A questi, potrebbe aggiungersi il SPace Environmental and Composition Investigation near the Europan Surface (SPECIES), uno spettrometro di massa combinato ad un gascromatografo.

Nel 2015, il congresso chiese alla NASA di proporre per Europa anche un esploratore robotico di superficie. Il piano attuale prevede un landar stazionario da lanciare separatamente rispetto alla sonda Europa Clipper che, una volta raggiunto il satellite gioviano, userà tre strumenti scientifici per cercare la vita sotto la crosta ghiacciata.

Crediti: NASA.