Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 163

www.coelum.com

163

ore 14:16 del 26 aprile.

Il mese si chiuderà col nostro satellite che, dopo il transito in meridiano alle ore 17:20 a un’altezza di +64°, si renderà osservabile dalle ore 21/21:20 in avanti (altezza di +34°) fino al proprio tramonto previsto poco dopo la mezzanotte.

Questo mese osserviamo...

Iniziamo con la prima proposta a partire dalle ore 21:00 circa del 2 aprile, quando il nostro satellite, in fase di 5,6 giorni e dopo la culminazione in meridiano avvenuta alle ore 18:30 a +63°, si

troverà nel cielo sud occidentale a

un’altezza di +49,3° fra le

costellazioni di Orione e dei

Gemelli a nostra disposizione per gran parte della serata, tramontando

dopo l’una della notte

successiva. Oggetto delle nostre

prime osservazioni sarà il bordo orientale del mare Serenitatis dominato dal grande cratere Posidonious (diametro 100 km) oltre a numerose altre strutture, dal cratere ad anfiteatro Le Monnier (diametro 63 km) ai monti Taurus ed Argaeus fino al cratere Plinius

(diametro 44 km) col vicino promontorio di Cape Acherusia, questi ultimi situati in prossimità del confine col mare Tranquillitatis. Inoltre da Posidonius ci sposteremo in direzione nord fino al Lacus Somniorum.

La seconda proposta, che sarà anche quella che approfondiremo nella Guida Osservativa di questo mese, viene suddivisa in due serate consecutive: il 5 e 6 aprile. La Luna splenderà alta in cielo nella costellazione del Cancro per tutta la serata e gran parte

della notte quando andremo a osservare, nel vasto altipiano meridionale, la grande struttura crateriforme del cratere Clavius (diametro 230 km) e l’area immediatamente circostante.

In chiusura di questo mese, col nostro satellite in fase di 4,30 giorni a un’altezza iniziale di 38,3° nel

27 aprile

una sottilissima falce lunare

Il giorno successivo, con l’orizzonte ovest completamente libero da ostacoli e sperando in una notevole quanto rara trasparenza del cielo, si tratterà di una “sfida quasi impossibile” andare a scovare la sottilissima falce lunare quasi immersa nel bagliore del Sole appena tramontato. Se qualcuno volesse tentare l’osservazione (col Sole completamente già sotto l’orizzonte!) il 27 aprile il Sole tramonterà alle ore 20:19, mentre la falce di Luna di 1,30 giorni tramonterà alle ore 21:35. Impresa certamente molto meno problematica se effettuata nelle successive serate, ma pur sempre interessante.

Cratere CLAVIUS

04