Coelum Astronomia 210 - 2017 - Page 157

www.coelum.com

157

Osserviamo Giove al telescopio

Tra i pianeti del Sistema Solare, Giove è sicuramente in grado di donare grande soddisfazione all'osservazione telescopica, anche per chi è alle prime armi o dispone di strumenti non troppo potenti. Un telescopio da 60 mm e almeno 60 ingrandimenti sono sufficienti per osservare il pianeta e vedere i dettagli più evidenti. A 100x si arriva quasi al massimo ingrandimento utile per telescopi da 60 mm, mentre ci si può spingere fino a 200x con strumenti da almeno 100 mm di diametro. Già con un piccolo rifrattore da 60 mm di diametro quindi, a circa 60 ingrandimenti, infatti sarà possibile osservare con profitto Giove, che apparirà all'oculare come un piccolo disco giallo paglierino, schiacciato ai poli, in cui saranno ben distinguibili e nitide le due bande equatoriali di colore marrone scuro, che corrono parallele da una parte all'altra.

Ripetendo l'osservazione sarà possibile distinguere sfumature di colori, la frastagliatura

dei bordi e la differenza di spessore: riuscite a vedere queste variazioni?

Sopra. Il pianeta Giove con il satellite Ganimede. Si noti l’atmosfera del pianeta estremamente ricca di dettagli. Ripresa di Francesco Badalotti. Telescopio Maksutov Rumak 255mm F20 + camera I.S. DBK41 raw color 1280×960. Esposizione 2’30" x 1/8" a 7,5 fps. Elaborazione video con Autostakkert 2.6.8 – Elaborazione immagini con Wavelet di Registax.6 + photoshop.